Una spinta alla “green economy” da Città del Vino e Cifo

News dalle Imprese

La
“green economy” è la nuova frontiera dello sviluppo sostenibile e un contributo
concreto in questa direzione lo vogliono dare le Città del Vino e CIFO.
Continua la collaborazione tra l’Associazione che riunisce oltre 500 Comuni del
vino e l’azienda italiana leader per la produzione di formulati per la
nutrizione delle piante, con la seconda edizione del premio “Impronte d’eccellenza. Tecniche
agronomiche sostenibili per una viticoltura di valore”,
inserito all’interno
del Concorso enologico internazionale “La
Selezione del Sindaco”
, e che viene assegnato alle Aziende vitivinicole che
adottano buone pratiche amiche dell’ambiente nella loro attività produttiva in
vigna ed in cantina.

Per
avere tutte le informazioni utili sul regolamento e per le iscrizioni al
Concorso delle Città del Vino, che vede i Sindaci e i produttori vitivinicoli
uniti per fare da testimonial ai vini del proprio territorio, occorre
consultare il sito www.selezionedelsindaco.it).

Quest’anno il
Concorso delle Città del Vino è di scena a Castelfranco
Veneto
e Asolo dal 30 e 31
maggio all’1 e 2 giugno, grazie alla collaborazione con la Regione Veneto. Ha il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole
e dell’Oiv-Organisation Internazionale de la Vigne e du Vin, ed è riservato ai
vini Docg, Doc e Igt, nelle diverse tipologie.

Per
garantire sia la sostenibilità aziendale sia la qualità finale del prodotto, il
premio Cifo è assegnato alle aziende che hanno conquistato almeno una Medaglia
d’Oro a “La Selezione del Sindaco” e che, sulla scorta di un questionario che
avranno compilato e restituito all’atto della loro iscrizione al Concorso,
risulteranno praticare le migliori tecniche agronomiche sostenibili. I
questionari sono valutati da un Comitato
scientifico
presieduto dal prof. Mario Fregoni e composto dal prof. Alberto
Vercesi (Università Cattolica di Piacenza, Facoltà di Agraria), prof. Luigi
Bavaresco (direttore Centro Ricerca Viticoltura di Conegliano, Tv), Paolo
Benvenuti direttore dell’Associazione Città del Vino.

Il
premio ha prodotto una positiva esperienza lo scorso anno, con il
riconoscimento assegnato a Ca’ Lustra,
nel Comune di Cinto Euganeo (Padova); la
Cantina Valpolicella
di Negrar (Verona); l’azienda I Talenti dei Padri Trinitari di Venosa (Potenza).

“Siamo
soddisfatti di aver rinnovato questa collaborazione con Città del Vino –
afferma Massimo Andreotti, della Direzione vendite Cifo – perché crediamo molto
nella collaborazione con i territori per sviluppare quelle pratiche agronomiche
utili alla salvaguardia dell’ambiente. Abbiamo già iniziato presso le tre
aziende vincitrici della prima edizione del premio il lavoro di consulenza, sia
consegnando i prodotti, sia interloquendo direttamente con i titolari e, nel
caso della cantina Valpolicella, con i soci della cooperativa organizzando
riunioni e incontri per concordare quali azioni di carattere agronomico
intraprendere per migliorare la qualità delle uve, che resta l’obiettivo principale
per ottenere poi un vino eccellente”. Questo a dimostrazione del fatto che si
possono produrre vini di qualità investendo su pratiche agronomiche che puntano
a razionalizzare l’apporto di sostanze chimiche al terreno.

“Con
il premio dedicato alla sostenibilità delle pratiche agronomiche – afferma
Pietro Iadanza, presidente nazionale delle Città del Vino – vogliamo ribadire
il ruolo dell’Associazione a sostegno dello sviluppo dei nostri territori
vitivinicoli. Le tematiche ambientali devono essere al centro dell’azione dei
Comuni, per questo abbiamo individuato la collaborazione con Cifo per dare ai
nostri territori uno strumento in più di crescita, sempre nello spirito di far
collaborare pubblico e privato, Comune e aziende vitivinicole”.

I
premi in palio sono tre.

  • Primo premio Speciale TV “Con i Piedi per Terra” (trasmissione a
    diffusione nazionale via satellite e digitale terrestre); + 1.000 € di prodotti
    in omaggio; + 2 analisi terreno; + 1 analisi fogliare; consulenza gratuita
    tecnico Cifo per l’impiego dei prodotti.
  • Secondo premio 2.000 € prodotti omaggio; + 2 analisi terreno; + 1
    analisi fogliare; + consulenza gratuita tecnico Cifo per impiego prodotti.
  • Terzo premio 1.000 € prodotti omaggio; consulenza gratuita
    tecnico Cifo per impiego prodotti.

Saranno
premiati anche i rispettivi Comuni di residenza delle aziende con premi in
denaro: 2.500 € al Comune dell’Azienda prima classificata, 1.000 € al Comune
dell’azienda seconda classificata e 500 € al Comune dell’azienda terza
classificata.

La
novità dell’edizione 2013 del premio Città del Vino/Cifo è l’ideazione del collarino con il marchio (registrato)
di “Impronte d’eccellenza” che potrà essere applicato sulle bottiglie premiate,
oltre che delle tre aziende “green”, anche da quelle cantine che partecipando a
“La selezione del Sindaco” avranno dimostrato di essere indirizzate verso
pratiche ambientali e sostenibili nella loro attività vitivinicola. Le aziende
potranno fregiarsi del logo e del collarino per un periodo di due anni, su
concessione gratuita; potranno utilizzare il logo per la promozione di tutti i
loro vini, non solo per quelli premiati nell’ambito de “La Selezione del
Sindaco”; è infatti l’operato dell’azienda che viene premiato ed è auspicabile
immaginare che se si produce un vino secondo determinate linee guida di
sostenibilità ambientale, le stesse attenzioni siano riservate a tutta la
produzione.

L’iscrizione
al Concorso “La Selezione del Sindaco” consente alle aziende vitivinicole non
solo di conquistare Medaglie d’Oro e/o d’Argento, ma anche di partecipare
automaticamente alla sezione dedicata al “Forum
Spumanti”
(se presentano un vino spumante, Docg, Doc o Igt), grazie
all’accordo tra Città del Vino e il Comune di Valdobbiadene; alla sezione “Bio Di Vino” dedicata ai vini biologici
o prodotti con uve da agricoltura biologica, in collaborazione con
l’Associazione Città del Bio, se il loro vino rientra in questa categoria; alla
sezione dedicata alla “Primavera del
Prosecco Superiore”
se si tratta di aziende che operano all’interno
dell’area di produzione del Prosecco Superiore Docg, anche presentando altri
vini delle denominazioni che insistono nella stessa area; infine al premio “Impronte d’eccellenza” di Città del
Vino/Cifo.

ASSOCIAZIONE
NAZIONALE CITTA’ DEL VINO

Villa Chigi –
Via Beradenga 29 53019

Castelnuovo Berardenga (Siena)

Te. 0577
353144

www.terredelvino.net

www.selezionedelsindaco.it


Pubblica un commento