Valorizzare le produzioni italiane obiettivo del CerealPlus tour

Una comunità di coltivatori e altri operatori del settore per ottenere «qualità in quantità» L’articolo Valorizzare le produzioni italiane obiettivo…

WEB_FOTO1_Immagine-12147-533x400.jpg

Una comunità di coltivatori e altri operatori del settore per ottenere «qualità in quantità»

L’articolo Valorizzare le produzioni italiane obiettivo del CerealPlus tour è un contenuto originale di Terra e Vita.

Valorizzare il lavoro dei cerealicoltori, produrre qualità in quantità, fornire un prodotto idoneo all’industria di trasformazione: sono gli obiettivi dell’impegno di Syngenta a beneficio della CerealPlus Community. È un impegno che si concretizza grazie ai programmi di coltivazione CerealPlus, un’offerta completa e rinnovata anno dopo anno grazie al contributo e alle competenze messe in campo da tutti i protagonisti della Community. Un impegno reso pubblico con la 6ª edizione di CerealPlus, la manifestazione itinerante dedicata alla cerealicoltura che si inserisce all’interno del progetto “Syngenta in campo 2016”.

Uno dei tre appuntamenti nelle principali zone d’Italia vocate a frumento e orzo per creare importanti momenti d’incontro fra Syngenta e i protagonisti della CerealPlus Community, si è tenuto a Foggia, presso il Centro per la sperimentazione e valorizzazione delle colture mediterranee di Syngenta.

«Far parte della CerealPlus Community è un’occasione unica per crescere insieme in una realtà in continua evoluzione, che ogni anno si arricchisce non solo di nuovi protagonisti, ma anche di idee, prodotti, progetti e nuove tecnologie a vantaggio di tutti gli operatori della filiera – ha introdotto Luigi Toriaco, Field crop expert cereals Syngenta Italia, rivolgendosi ai numerosi agricoltori, tecnici agricoli, contoterzisti e stoccatori convenuti presso il Centro Syngenta – CerealPlus è un’offerta completa con cui Syngenta ha voluto riunire intorno a un tavolo tutti i protagonisti della filiera (agricoltori, ammassatori, mulini, pastifici e gdo) per definire regole comuni di azione, valorizzare le produzioni italiane, rafforzando nei consumatori l’immagine di qualità di pasta, biscotti e pane made in Italy, e garantire una remunerazione adeguata per tutti i suoi attori.

Oggi Syngenta è l’unico partner tecnico in grado di proporre ai cerealicoltori italiani un’offerta completa e di dar vita al “Sistema Qualità” riconosciuto dall’intera filiera».

I programmi di coltivazione CerealPlus sono basati su un’offerta completa che si rinnova ogni anno e si compone di: varietà di grano e ibridi di orzo pensati per ogni areale italiano, protetti con i prodotti per la concia sviluppati in sinergia con ciascun tipo di semente; conoscenza completa delle buone pratiche agronomiche, sviluppate in campo con i tecnici che operano in ogni provincia; gamma completa e moderna di agrofarmaci, per una protezione altamente efficace che garantisce produzioni dalle alte rese e con caratteristiche qualitative in linea con le richieste dell’industria di trasformazione.

 

Ricerca e innovazione

«La ricerca Syngenta/Psb ha prodotto varietà di frumento duro che garantiscono tolleranza sia alle principali patologie fungine sia ai più importanti stress ambientali, migliore risposta agli input nutrizionali, più alto contenuto proteico e maggiore resa per ettaro – ha sottolineato Toriaco –.Fra le ultime novità ricordo Mario, a ciclo medio, indicato per le aree collinari dell’Abruzzo; Egeo e Secolo, due varietà medio-precoci, adatte per le basse colline del Subappennino dauno.

Dall’innovazione Syngenta derivano anche i primi e unici orzi ibridi Hyvido, per granella a uso zootecnico o trinciato da biomassa, che, rispetto alle varietà convenzionali, si distinguono per eccellente capacità e stabilità produttiva, elevato peso ettolitrico delle granelle, ottima tolleranza ai principali patogeni, eccezionale capacità di accestimento; fra tali ibridi spicca Jallon, appartenente alla classe di precocità media, che si apprezza soprattutto per la grande stabilità produttiva e l’eccellente adattabilità ai diversi areali italiani».

 

Seeds Premiere, combinazione unica

La bontà delle varietà Syngenta/Psb viene esaltata da Seeds Premiere, combinazione unica fra genetica e concia per massimizzare le rese.

«È una soluzione innovativa per la semina, nata per fornire ai cerealicoltori, in ogni areale di coltivazione, la giusta combinazione di sementi di qualità con Vibrance Gold, conciante a base di sedaxane, fludioxonil e difenoconazolo, sviluppato specificatamente per la protezione delle sementi dalle patologie fungine con spiccata azione biostimolante. Vibrance Gold garantisce ottima risposta agli stress abiotici e biotici e grande affidabilità in termini di germinabilità e resa, grazie a una completa attività fungicida, a radici più robuste e sane, a un migliore assorbimento di acqua ed elementi nutritivi (azoto +8%), a una superiore e duratura resistenza agli stress idrici».

 

Qualità in quantità

È stato lanciato infine lo slogan “Qualità in quantità”. Un obiettivo raggiungibile grazie anche a una gamma completa di agrofarmaci per la difesa dei cereali, ha aggiunto Toriaco. «Syngenta propone quest’anno due novità: Seguris Xtra, fungicida fogliare per frumento duro e tenero contro oidio, ruggini e septoria, e Topik One, erbicida selettivo a largo spettro per frumento duro, tenero e triticale. Seguris Xtra è costituito dall’innovativa sostanza attiva isopyrazam, associata ad azoxystrobin e ciproconazolo; con l’azione combinata di tre diversi meccanismi d’azione garantisce: elevata efficacia in tutti gli ambienti pedoclimatici, straordinaria persistenza e flessibilità di impiego, eccellente effetto rinverdente, ampia finestra di applicazione, alta selettività sulla coltura, spiccato incremento delle rese produttive, anche in assenza di malattie. Topik One, miscela pronta di clodinafop-propargyl, pyroxsulam e cloquintocet-mexyl, consente di diserbare in modo completo e risolutivo le principali malerbe a foglia stretta e a foglia larga che infestano i cereali».

Chi sceglie i programmi di coltivazione CerealPlus Syngenta, ha concluso Toriaco, «gode di più vantaggi: usufruire delle soluzioni tecniche più aggiornate grazie alla continua attività di Ricerca e Sviluppo di Syngenta; disporre sempre di varietà sviluppate per i suoli e i climi in cui opera; avere la consapevolezza di lavorare non solo come un fornitore, ma anche come partner di lavoro, perché Syngenta è in grado di affiancare il cerealicoltore nelle scelte colturali e tecniche in fase produttiva, predisporre programmi di coltivazione personalizzati, dare garanzie sul piano della qualità al momento del raccolto e della vendita della produzione».