Una maxileopolda per la Carta di Milano

VERSO L'EXPO
TV_15_07_expo

A meno di tre mesi dall’apertura dei cancelli,
l’esposizione universale di Milano «svela
la propria anima». Così il “padrone di casa”
e ministro per le Politiche Agricole, Maurizio
Martina
, definisce il risultato dell’iniziativa
#expodelleidee, giornata di confronto durante
la quale oltre 550 esperti internazionali,
suddivisi in 42 tavoli tematici, hanno discusso
delle sfide – tecniche, economiche, sociali,
ambientali, etiche, culturali – che il settore
agroalimentare dovrà affrontare per “Nutrire
il Pianeta” in maniera sostenibile.

«Abbiamo definito – ha commentato Martina
– un nuovo modo di lavorare: Expo2015 sarà
la prima esposizione universale che si nutre
di un percorso partecipativo che consentirà
di lasciare, al termine dell’evento, un’eredità al
mondo». Eredità immateriale che si concretizzerà
nella Carta di Milano, un documento di
impegni rivolto a cittadini, istituzioni, governi
e associazioni, che verrà ufficialmente presentato
a Milano alla vigilia di Expo (28 aprile)
e che il 16 ottobre sarà consegnato al segretario
generale dell’Onu come contributo alla
discussione internazionale sugli obiettivi del
millennio. La Carta, pur non essendo un documento
intergovernativo, ha l’ambizione di
diventare per la nutrizione quello che il protocollo
di Kyoto è stato per il clima. «Stiamo
vincendo la sfida di essere capofila del dibattito
mondiale sulla nutrizione. Il cuore di Expo
saranno le buone pratiche di sostenibilità
messe in atto in tutto il mondo».

In tutto il mondo, ma a partire dall’Italia: l’iniziativa
è stata infatti occasione per mostrare
come il nostro Paese si sta preparando per
l’appuntamento del 1° maggio, per il premier
Matteo Renzi una grande opportunità per
«tornare a correre» puntando sui nostri punti
di forza: ambiente (parco della biodiversità),
turismo e cultura (eventi culturali), educazione
(scuole ad Expo), giustizia (100 detenuti al
lavoro), imprese.

Allegati

Una maxileopolda per la Carta di Milano

Pubblica un commento