Ttip sempre più lontano, ma non deve essere considerato fallito

110185-471x400.jpg

I negoziati sono in una fase cruciale su cui il commissario al commercio Cecilia Malmstroem riferirà in occasione del Consiglio europeo informale del 16 settembre a Bratislava.

L’articolo Ttip sempre più lontano, ma non deve essere considerato fallito è un contenuto originale di Terra e Vita.

«I negoziati tra Unione europea e Stati uniti sul partenariato transatlantico sono di fatto falliti, anche se al momento nessuno lo ammette» ha detto il vicecancelliere e ministro dell’economia tedesco Sigmar Gabriel. Secondo Gabriel nessuno dei capitoli più importanti del negoziato ha fatto registrare passi avanti soddisfacenti e in generale i termini del Ttip appaiono molto più sfavorevoli per l’Ue di quelli previsti dall’accordo di libero scambio tra l’Europa e il Canada.

Margaritis Schinas, portavoce della Commissione europea, pur non volendo replicare alla specifica dichiarazione di Gabriel ha ricordato che i negoziati sono attualmente «in una fase cruciale» su cui il commissario al commercio Cecilia Malmstroem riferirà ai capi di Stato dell’Ue in occasione del Consiglio europeo informale del 16 settembre a Bratislava.

«Stupisce la dichiarazione del ministro dell’economia tedesco, principalmente perchè sarà possibile dare dei giudizi solo a negoziato concluso, e non certo in  questo momento – ha affermato Paolo De Castro, coordinatore della Commissione agricoltura del Parlamento europeo -. Nessuna delle due parti ha ceduto, i negoziati si stanno svolgendo e, anche se l’accordo sembra lontano, non si deve ancora parlare di fallimento».