Trappole a feltro per la mosca del cavolo

Foto-2-345x400.jpg

Cosa fare contro gli attacchi della mosca su numerose varietà di cavolo

Leggi l’articolo originale Trappole a feltro per la mosca del cavolo su Terra e Vita.

La mosca del cavolo presenta 3-4 generazioni all’anno e determina gli attacchi più consistenti nei periodi primaverile ed autunnale. Le larve scavano gallerie nella zona corticale della parte interrata del fusto causando la morte delle giovani piante ed il deperimento di quelle più sviluppate.

 

La soglia di 10 uova

Per rilevare su colture in atto l’imminente infestazione prodotta dal fitofago è necessario individuare l’inizio delle deposizione delle uova su “trappole a feltro” applicate a manicotto intorno al fusto di alcune piante spia. Quando viene riscontrata la presenza di almeno 10 uova per trappola è opportuno effettuare un trattamento insetticida con un piretroide di sintesi, distribuendo un volume d’acqua non inferiore ai 7-8 hl per ettaro per garantire un’adeguata bagnatura al colletto delle piante. Nei comprensori in cui si verificano ricorrenti infestazioni del parassita, è opportuno effettuare al momento del trapianto del cavolfiore e del cavolo cappuccio la preventiva geodisinfestazione del terreno mediante la distribuzione localizzata di un preparato insetticida a base di teflutrin, un principio attivo piretroide che agisce per contatto e ingestione; inoltre nella fase di vapore possiede una forte azione repellente che ne aumenta l’efficacia protettiva.