UTS a Fieragricola di Verona presenta “Sep&TreatMax”

Un innovativo sistema per massimizzare la produzione in biogas
UTS_img_1305.jpg

L’imminente edizione della kermesse veronese sarà l’occasione per presentare a operatori italiani e stranieri un innovativo sistema – il “Sep&TreatMax” – che migliora la resa in biogas delle diverse matrici organiche.
Una nuova tecnologia messa a punto da UTS che, forte della propria esperienza acquisita negli oltre 1600 impianti installati in Europa, segna un nuovo importante passo nello sviluppo e nell’ottimizzazione dell’efficienza energetica.
Questa tecnica, infatti, può garantire un incremento di resa tale da ridurre i quantitativi delle matrici in ingresso fino al 15% e, a differenza della quasi totalità delle altre tecniche conosciute, è applicata non sulla matrice grezza in ingresso bensì sul substrato già parzialmente fermentato, con un evidente vantaggio in termini di consumi energetici e di flessibilità e facilità gestionale.
“Sep&TreatMax” è un trattamento meccanico composto da un separatore, una pressa spremitrice e un sistema di rilancio che può inviare il prodotto trattato nel fermentatore, nel postfermentatore o parzializzarlo fra le due vasche.
Il separatore UTS a compressione elicoidale divide la frazione solida da quella liquida, la prima viene convogliata nella pressa spremitrice, che la riscalda e la spreme attraverso un’azione meccanica rendendo disponibile ai batteri il materiale organico altrimenti non digeribile. Il materiale trattato viene quindi inviato al sistema di rilancio insieme alla componente liquida tal quale.

UTS Biogas S.r.l.

www.uts-biogas.com

 

italia@uts-biogas.com


Pubblica un commento