SIB TEST

Il livello genetico aumenta per Large White
allevamentoMaiale2.JPG

Razza LargeWhite italiana

Dei 19 allevamenti che hanno partecipato alla prova nei due settori in uscita in gennaio, 18 hanno ottenuto soggetti con una valutazione genetica superiore alla soglia di +1,00 dell’Indice Selezione (miglior 16,5%). Sette gruppi sono risultati superiori a +2,00. Il primo è dell’allevamento Peschiera di Ancona ed appartiene alle famiglie dei verri I.A. Polifemo-No e Equirio. L’Indice Selezione è di +2,93 e l’Indice pedigree prolificità +1,621, notevoli i Tagli magri +5,125 Kg. Seguono tre verri di allevamenti cremonesi: az. Sordini (+2,79), az. Avogadri (+2,75) e La Grande di Caffi. Tutti i tre gruppi presentano un potenziale genetico per la qualità della carcassa superiore a +5,00 Kg (Indice Tagli Magri) e un Indice pedigree prolificità superiore a 1,00. Interessanti le caratteristiche della famiglia testata dall’az. Taurini di Lodi (Indice Selezione+2,27 e Indice pedigree Prolificità+2,207). Completano i Top +2,00 i verri delle az. Co.A.L. di Cuneo e Nava di Lodi. Gli ascendenti dei riproduttori in questione sono i verri abilitati alla I.A.: Punto-No, Drago-Au, Oleno- Ia, Paradiso, Ifi-En, Marzio-Eq, Equirio, Polifemo-No.

Altri 13 verri hanno superato la soglia dell’Indice Selezione +1,00 ed appartengono in ordine decrescente ai seguenti allevamenti: La Fortezza (Mo), S. Marta di Avogadri (Cr), Invernizzi (Lo), Nuova Lodolina (Cr), Taurini (Lo), Borgo del Sole (Pr), Marchini (Bs), Co.A.L. (Cn), Ferrari Cvp (Cr), Giannini (Si), Cristini (Bs) e Campagnoli (Re).

É importante sottolineare l’alto potenziale genetico per la prolificità (Indice pedigree +3,595) della famiglia (Polifemo-No x Luce- Fu) prodotta dall’Az. La Fortezza.
 

Razza Landrace italiana

Dei 7 gruppi in testaggio, 5 hanno ottenuto una valutazione genetica nel miglior 16,5% della popolazione. Sugli scudi la Latteria Cà de Stefani di Cremona che con un gruppo (Kronos-If X Ireo) ottiene la prima piazza (Indice Selezione +2,58, Indice pedigree prolificità +1,509).

Alle spalle si confermano tre allevamenti ai vertici della selezione Landrace italiana: Giglio di Modena (due gruppi rispettivamente +1,89 e+1,55),LaFortezza diModena (+1,74 e prolificità +1,900) e Borgo del Sole di Parma (+1,46). Le famiglie genetiche ai vertici sono risultate quelle dei verri abilitati alla I.A.: Kronos, Ificle, Ireo, Libero, Mascalzone, Ktonico, Ilo, Klivio.

Scarica l’articolo completo (file .pdf | 634 Kb)

 


Pubblica un commento