Psr Lombardia

Contributi alle imprese per le certificazioni di qualità
paesaggio_alberoFiori.jpg

Si aprono in Lombardia 5 nuovi bandi del Psr 2007-13: il via libera alla presentazione delle domande è arrivato il 19 marzo scorso per le misure 125B «Infrastrutture di accesso ai terreni agricoli e forestali, approvvigionamento energetico ed idrico», 132 «Sostegno agli agricoltori che partecipano ai sistemi di qualità alimentare» (per il 2009), misura 211 «Indennità a favore degli agricoltori delle zone montane» (sempre per il 2009), 214 «Pagamenti agroambientali» del 2009 e 226 «Ricostituzione del potenziale forestale e interventi preventivi».

La Misura 125B si propone di sviluppare e adeguare le infrastrutture di accesso, approvvigionamento energetico e idrico per migliorare la competitività delle aziende montane. La regione ha in programma il lancio di soli 2 bandi nei 7 anni del Psr. La misura finanzia interventi di manutenzione straordinaria di acquedotti rurali e opere irrigue e la costruzione di acquedotti rurali e opere irrigue al servizio delle attività agricole. Sulla spesa ammissibile è riconosciuto un contributo in conto capitale pari al 40% o al 60%.

La misura 132 dispone per il 2009 di un budget pari a un quinto del totale ( 2,3 milioni) e ha l’obiettivo di sostenere e promuovere la partecipazione degli agricoltori ai sistemi di qualità dei prodotti agroalimentari, comunitari e nazionali.

La misura 211 concede un’indennità per il 2009 per compensare gli agricoltori dei costi aggiuntivi e della perdita di reddito derivanti dagli svantaggi della produzione agricola in montagna. Nel 2008 su questa misura sono stati pagati 6,2 milioni e lo stesso importo potrebbe venire liquidato anche per quest’anno.

Per la misura 214 a favore dell’agroambiente il premio riconosciuto alle aziende agricole per più anni ha ugualmente l’obiettivo di compensare i minori introiti derivati da metodi di coltivazione a ridotto impatto ambientale come l’agricoltura biologica.

Sul bando (saranno solo due nei 7 anni di attività del Psr) della misura 226 è stata programmata una spesa pari ai due terzi degli 8,7 milioni complessivamente disponibili.

La linea di credito ammette interventi di ricostituzione dei boschi danneggiati da disastri naturali e da incendi.


Pubblica un commento