LA PAC VOLTA LE SPALLE ALL’AGRICOLTURA DI MONTAGNA

Così Bruxelles ha snobbato l’agricoltura di montagna
fioriMontagna.jpg

Nonostante le grandi riforme varate nel segno della multifunzionalità e difesa del territorio il pagamento unico ha amplificato gli antichi squilibri basati sui criteri della produttività. Qualche segnale positivo c’è stato nei Paesi che hanno adottato la scelta della regionalizzazione dei premi. Non certo in Italia dove il gap è più elevato rispetto anche alle altre zone svantaggiate.
 

Redditi piccoli, piccoli aiuti: così la Pac volta le spalle all’agricoltura di montagna

RAPPORTO UE. Il premio per addetto nelle aree montane è di 600 euro contro gli oltre 1.500 in pianura
Vai all’articolo

Territori votati alle produzioni di qualità: oltre l’80% delle Dop ha radici d’alta quota

Tra le principali criticità i costi elevati legati all’adozione dei disciplinari e le difficoltà a fare squadra per affrontare meglio i mercati
Vai all’articolo

Alpeggi: i contributi aiutano a pagare l’affitto, per il «margaro» il problema è avere credito

VALLE D’AOSTA. Così il giovane valdostano Henriet è riuscito a raddoppiare l’allevamento di capre per far fronte all’aumento della domanda
Vai all’articolo

Abbandono evitato solo con il sostegno degli enti locali

Intervento di Herbert Dorfmann, Membro della commissione Agricoltura e Sviluppo rurale del Parlamento europeo
Vai all’articolo

 


Pubblica un commento