La concimazione localizzata alla semina con Easy Start

L’innovativa linea di concimi microgranulari COMPO Expert
easystartprimavera.jpg

Il fosforo è un costituente della membrana cellulare e dei composti implicati nel metabolismo cellulare. Il suo fabbisogno per le piante è maggiore proprio quando i processi metabolici sono più elevati e in particolare nelle prime fasi di sviluppo dopo la germinazione. Essendo un elemento poco mobile nel terreno, è importante che sia disponibile in quantità sufficiente nelle immediate vicinanze del seme, per facilitare lo sviluppo delle radici e una più precoce e uniforme crescita della vegetazione.
La concimazione localizzata alla semina, cioè il posizionamento dei granuli di concime in prossimità del seme, senza provocare danni da salinità, è una grande opportunità per migliorare lo sviluppo iniziale delle giovani piante, ridurre l’influenza negativa dovuta alle avversità climatiche e porre le basi per una crescita più equilibrata della coltura, condizione essenziale per migliorare la qualità delle produzioni e le rese.
Rispetto alla tradizionale concimazione fosfatica di fondo, la concimazione localizzata alla semina consente di evitare i problemi dovuti alla formazione di composti insoluti e al processo di retrogradazione del fosforo o alla competizione con i microelementi come lo zinco. Permette di ridurre i dosaggi di concime, i costi di distribuzione e manodopera e di limitare l’inquinamento ambientale.
Easy Start è l’innovativa linea di concimi microgranulari COMPO Expert ad alto titolo in fosforo, appositamente studiata per la concimazione starter delle colture erbacee e arboree. La granulometria fine ed omogenea, con diametro dei granuli compreso tra 0,5 e 1,4 millimetri, è ideale per la concimazione localizzata alla semina e al trapianto, poiché consente una distribuzione più precisa e accurata anche a bassi dosaggi.
Easy Start TE-Max, è un concime complesso NP 11-48 con azoto ammoniacale ed elevato contenuto di fosforo solubile in acqua, mentre Easy Start Plus (disponibile nelle due titolazioni NPK 18-24-5 e NP 13-42) contiene azoto a lenta cessione sotto forma di ISODUR®.
L’ISODUR® non viene dilavato nel terreno (le sue perdite sono inferiori a quelle dell’azoto organico) e libera costantemente piccole quantità di azoto assimilabile per 10-12 settimane, sostenendo così la crescita della coltura anche dopo l’emergenza dal terreno, fino alla successiva concimazione di copertura. L’azoto contenuto nell’ISODUR® è attivo anche con temperature medio-basse ed è quindi disponibile per le piante fin dalle prime fasi di sviluppo anche nelle semine autunnali o primaverili precoci. ISODUR® ha il più basso indice di salinità tra tutti i concimi azotati e per questo Easy Start Plus NPK 18-24-5 e Easy Start Plus NP 13-42 possono essere localizzati a diretto contatto col seme anche nelle specie più sensibili senza pericolo di causare fenomeni di fitotossicità.
I concimi Easy Start contengono anche microelementi in rapporto bilanciato: zinco, utile per lo sviluppo iniziale delle colture e particolarmente efficace nella crescita vegetativa dei cereali a paglia; manganese, essenziale nella regolazione dei processi fotosintetici e nell’assimilazione dell’azoto in condizioni ambientali poco favorevoli, con basse temperature e ristagni idrici; ferro, indispensabile per i processi fotosintetici e per l’assorbimento dell’azoto.
Nelle semine primaverili, l’impiego di Easy Start consente l’assorbimento di tutti i nutrienti in equilibrio tra loro per un più veloce approfondimento delle radici, con vantaggi legati ad un migliore ancoraggio delle piante ed una maggiore capacità di assorbimento dell’acqua e dei sali minerali. Nella concimazione alla semina dei cereali autunno-vernini, oltre a stimolare la germinazione e lo sviluppo delle radici, favoriscono l’accestimento, con il conseguente aumento del numero di spighe per ettaro.

www.compo-expert.it


Pubblica un commento