EcorNaturaSì, il biologico che fa rete

Un fatturato in crescita nonostante la crisi globale
ecornaturasi.jpg

Il seme piantato con coraggio 25 anni fa, quando ancora il concetto di agricoltura biologica era poco conosciuto, è oggi una realtà consolidata nella distribuzione dei prodotti biologici e biodinamici.
EcorNaturaSì spa, che quest’anno festeggia infatti i 25 anni, ha dimostrato di essere un’impresa ben radicata, capace di crescere anche in un clima di pesante crisi economica globale. Il gruppo conta a listino più di 4mila referenze, che distribuisce a un migliaio di negozi specializzati biologici, ed entro il 2012 taglierà in Italia il traguardo dei 100 punti vendita del suo marchio NaturaSì (due attivi in Spagna), mentre i negozi associati al progetto Cuorebio, altro marchio di proprietà del gruppo, sono 290. A EcorNaturaSì poi, appartengono anche il brand di prodotto Ecor e la società Baule Volante di Bologna, che dal 1987 serve piccoli negozi, erboristerie, negozi specializzati, farmacie su tutto il territorio nazionale.
La storia inizia nel 1987 con la costituzione a Conegliano (Treviso) di Gea. «Il momento era propizio; la sensibilità per il biologico aumentava di anno in anno e, nel 1986, anche il disastro di Cernobyl contribuì a risvegliare le coscienze sul tema dell’ambiente, dell’ecologia e della salute», ricorda Fabio Brescacin, presidente di EcorNaturaSì. Nel 1998 Gea ha dato vita con altre tre aziende del settore ad Ecor spa. Successivamente, nel 2005 è stato realizzato uno scambio azionario con la catena di biosupermercati in franchising NaturaSì, operazione che si è completata con la fusione tra le due società il 1° gennaio 2009, data che segna la nascita di EcorNaturaSì spa.
Nel febbraio 2012, infine, una nuova importante tappa, con l’ingresso nel gruppo della società Alpa della famiglia Paravicini Crespi di Milano, proprietaria delle Cascine Orsine a Zelata di Bereguardo (Pavia). La quota di Alpa in EcorNaturaSì, acquisita mediante un aumento di capitale, ammonta al 20% e coincide con l’uscita dal gruppo di alcuni soci fondatori di NaturaSì. Un altro 25,25% delle azioni rimane in possesso di tre soci storici di NaturaSì, le famiglie Lori e Testori di Milano e la famiglia Zanoni di Desenzano. Il 54,75% delle quote di EcorNaturaSì è oggi di proprietà della Fondazione Antroposofica Rudolf Steiner, già proprietaria di Ecor spa. Una rete di attività che ha portato il gruppo a consolidare nel 2011 un bilancio di 201 milioni di euro con una crescita del 14% sull’anno precedente, e a realizzare anche nel primo trimestre 2012 un incremento di fatturato intorno al 5%, nonostante le pesanti difficoltà generali dei consumi.
Il 2 e 3 giugno i festeggiamenti dei 25 anni saranno anche occasione di incontro e confronto per una ripartenza: la sede di S. Vendemiano offrirà terreno fertile per la nascita di nuove sinergie tra gli oltre 100 fornitori che ospiterà, tutti i negozianti NaturaSì e Cuorebio invitati, il personale del gruppo e i consumatori.


Pubblica un commento