De Sangosse, una filiale anche in Italia

foto_1.JPG

Nicolas Fillon, amministratore delegato di De Sangosse, presente alle giornate di formazione di Abano Terme.
 

 

De Sangosse è un’azienda francese che nasce nel 1926 con lo scopo di produrre e vendere sale di potassio dell’Alsazia, per poi ampliare in seguito i suoi campi di interesse e negli anni ’80 lanciare il molluschicida RG Metarex a base di metaldeide. Una svolta dal punto di vista gestionale avviene nel 1988 quando, alla morte del fondatore, i dipendenti acquisiscono la compagnia (anche adesso l’acquisto delle azioni della società è consentito solo ai dipendenti). Questo tipo di organizzazione rende tutti coloro che lavorano azionisti e di conseguenza pienamente responsabili del gruppo anche a livello di scelte decisionali, sebbene in base alle diverse mansioni. I vantaggi di questo tipo di gestione si dimostrano nella maggiore motivazione al lavoro e nella capacità di esplorare in modo veloce nuovi orizzonti di ricerca sotto la spinta della richiesta del mercato o in base ai bisogni del settore agricolo.
Attualmente De Sangosse è un gruppo indipendente (il 14% appartiene alla famiglia e il restante a tutti i 5.000 dipendenti) assimilabile a una multinazionale solo per la sua diffusione nel mondo, il cui amministratore delegato è Nicolas Fillon. I laboratori di ricerca si trovano in Francia e i siti di produzione in Francia, Cina, Brasile e Usa, con filiali per la vendita presenti in Australia, Germania, Regno Unito, Spagna, Argentina e, dalla fine del 2011, anche in Italia. L’ottima rete di filiali e di operatori consente di raggiungere in modo capillare il modo agricolo. Il gruppo De Sangosse si occupa di ricerca e produzione di mezzi tecnici per l’agricoltura: concimi, coadiuvanti, additivi, prodotti per la difesa delle piante (lumachicidi, rodenticidi), substrati (fibra di cocco) e sementi. La filosofia che traspare nella ricerca e nei campi d’azione del gruppo è l’attenzione a diminuire l’impatto ambientale, pertanto per esempio i concimi si presentano in granuli piccoli che consentono allo stesso tempo un’ottima disponibilità per la pianta e un minor effetto inquinante. Lo stesso effetto di rispetto per l’ambiente e per la salute umana lo si ottiene grazie all’utilizzo di coadiuvanti antideriva che permettono l’uso di una minore quantità di principio attivo negli antiparassitari.

Agronutrition-Amiflor
Attualmente in Italia sono disponibili i concimi di Agronutrition, ditta che nasce nel 2000 come filiale di Scpa, che già nel 1969 aveva costituito un dipartimento con lo specifico scopo di studiare la fisiologia dei micronutrienti e le soluzioni per superare le carenze nutrizionali delle piante e produrre concimi specializzati fogliari. Nel 2004 De Sangosse diventa finanziatore e i dipendenti di Agronutrition diventano azionisti della compagnia, finché nel 2009 De Sangosse diventa l’unico azionista e i dipendenti di Agronutrition-Amiflor diventano dipendenti del gruppo De Sangosse. Attualmente il gruppo è il primo produttore di concime fogliare in Francia. Agronutrition-Amiflor produce microgranulati sia organici che minerali e fertirriganti. L’azienda esegue delle prove per controllare la compatibilità sia chimica che fisica dei fertilizzanti fogliari e dei fitofarmaci, e mette a disposizione dei clienti, per fornire una risposta rapida e sicura alla carenza nutrizionale, 15.000 test. I punti fondamentali del programma di ricerca sono:
– la prevenzione e cura delle carenze nutrizionali della pianta;
– il miglioramento delle caratteristiche qualitative delle colture che sono il valore aggiunto del prodotto (colore persistente, qualità organolettiche e aspetti nutrizionali);
– la concimazione che rispetta l’ambiente: infatti anche i mezzi tecnici di produzione sicuri ed efficienti hanno una loro tracciabilità sinonimo di rispetto delle regole nel sistema di produzione;
– la stimolazione delle autodifese della pianta per assecondare la natura e garantire uno sviluppo sostenibile.
Agronutrition è presente con 70 concimi standard e 50 formule personalizzate; il packaging comprende confezioni da 1 fino a 1.000 litri di prodotto. Attualmente le ricerche sono concentrate nel miglioramento dell’efficacia del fertilizzante, della capacità fotosintetica delle piante, dell’aumento alla resistenza agli stress idrici, dell’aumento delle autodifese e nell’incentivare l’utilizzo di sostanze ecocompatibili anche nei processi di produzione. In futuro, la ricerca prevede una valorizzazione delle produzioni agricole con un programma di “salute e benessere” per l’uso di componenti già presenti in natura come i polifenoli, gli antociani e il resveratrolo e l’approfondimento della bioconcimazione.
Al momento attuale in Italia De Sangosse è presente con tutta la gamma dei concimi di Agronutrition, mentre il resto della gamma dei prodotti di fitofarmaci attende a breve (entro il 2013) il riconoscimento e i permessi da parte del Mipaaf così come si stanno mettendo a punto le sementi orticole e di mais classe 400. Per quanto riguarda i molluschicidi, l’Italia assorbe l’80% della produzione e il successo non è dovuto tanto al principio attivo, quanto alla formulazione dell’esca.
Si stanno studiando delle formule per ridurre la quantità di prodotto e al tempo stesso aumentarne l’efficacia e la resistenza alla piovosità. La nuova formulazione è in fase di registrazione e sarà commercializzata nel 2013. Il referente per l’Italia è Franco Franceschetti.

 

de sangosse_filiale
La sede De Sangosse Group ad Agen (Francia).

 

Per info:
De Sangosse Italia S.r.l.
Via Jappelli, 4 35031
Abano Terme (PD)
mob. 0039 348 2719198


Pubblica un commento