Cereali. Prezzi nazionali e mondiali a confronto (dal 7 al 13 gennaio 2011)

TV_11_3_tenero.jpg

 

Frumento tenero di forza a quota 300€/t 

  

 

Italia

il mercato torna nel pieno con la domanda che, conscia dello scenario 2011 ormai consolidatosi in qualità e volumi mondiali, procede alle coperture per il trimestre. L’offerta di nazionale è limitata e dall’Europa si fatica a trovare venditori per ampi volumi. Sempre abbondante l’offerta di grani esteri sui porti con la notizia di arrivi di grani biscottieri e panificabili Usa. Le borse merci registrano andamenti contrastanti: Milano incrementa di +1€/t; Bologna continua senza tregua e i grani di forza valgono 300 €/t partenza.
 

 

Duro, l’effetto Maghreb

 TV_11_3_duro

    

Italia

l’offerta che si interroga su dove le quotazioni potranno mai arrivare e la domanda, alla luce dell’apparente abbondanza di merce da vendere nei prossimi mesi, inizia ad affilare le armi. Le coperture sono eterogenee con i principali gruppi ben coperti e i piccoli molini alla ricerca della copertura quotidiana. L’effetto Algeria, mediato dalle piazze francesi, ha avuto effetti devastanti su Bologna: +15 €/t, mentre Milano ha limitato l’incremento ai 7 €/t. Le semine procedono e avrebbero già superato il milione di ettari, ma l’incognita sulla produzione 2011 resta alta. Sui porti ancora in arrivo navi acquistate la scorsa primavera a meno di 200 €/t.

 

Mais, equilibrio ancora incerto

Italia

A sostenere le quotazioni è la situazione mondiale e la scarsa concorrenza dei paesi dell’Est Europa. Continua l’effetto domino con i cereali a paglia, mentre l’origine francese è sempre più costosa. L’invariato di Bologna e di Milano va preso con beneficio d’inventario: le prospettive restano tese. Le semine 2011 potrebbero essere un primo segnale distensivo.

 

Cereali foraggeri e oleaginose

Italia

Cereali foraggeri: con i teneri per uso alimentare umano in crescita, anche i cereali a uso zootecnico si rafforzano. Il tenero si conferma sui 275 €/t (inv.) mentre l’orzo vale sui 265 €/t (+5) ed il sorgo bianco si avvicina ai 250 €/t (+4).


Oleaginose:
i prezzi della soia scontano le allarmanti notizie dal Sud America. Bologna trova un +12 €/t e Milano un + 8 €/t che scontano un cambio sfavorevole con il dollaro.

 

 

Il commento completo sui prezzi europei e mondiali su Terra e Vita.
Per abbonarsi: http://www.agricoltura24.com/agricoltura/p_1076.html

 


Pubblica un commento