Cereali. Prezzi nazionali e mondiali a confronto (dal 1° al 7 aprile 2011)

TV_11_15_Grano_Tenero.jpg

Grano tenero tonificato dalla siccità Usa

Italia

dopo una settimana di pausa, il mercato sconta le notizie meno rassicuranti del previsto dal Nord America (siccità nel centro); le stime produttive Usda 2011 del contribuiscono a mantenere alto il tono. Sulle principali piazze arriva il vento di ripresa dalla Francia e le quotazioni si rafforzano all’istante. Sempre ampia l’offerta sui porti dalle origini Usa, calmierata nella volatilità dall’effetto cambio €/$ a nostro favore. Milano e Bologna riprendono quota con aumenti di 7 €/t su tutte le voci e Milano adegua i prezzi del francese con un sostanzioso +15 €/t.

 

Duro, torna la domanda

TV_11_15_Grano_Duro.jpg

Italia

l’aria resta pesante,ma il ritorno della domanda da parte di alcuni principali utilizzatori del Sud, sostiene le quotazioni che restano in linea con il resto del mondo. L’offerta era e resta presente anche per le notizie di ulteriori acquisti di merce estera che potrebbero limitare gli scambi a ridosso del nuovo raccolto 2011. Milano resta invariato, mentre Bologna timidamente mette più 5 €/t all’origine Centro Italia a sottolineare la ripresa della domanda. Raccolto 2011: tutto procede per il meglio senza alcuno stress agronomico.

 

Mais sull’onda dei cereali a paglia

Italia

il mercato resta fortemente influenzato dal prezzo dei cereali a paglia e dalle voci di una limitata disponibilità mondiale (anche se dal Mar Nero il mais sembra assicurato fino a congiuntura di campagna). Bologna fa +7 €/t. Milano +7,5 €/t.

 

Cereali foraggeri e oleaginose

Italia

Cereali foraggeri: in regime di pressione sul tenero e sul mais, l’intero comparto dei foraggeri torna a respirare e registra lievi aumenti per il sorgo bianco (+ 2 €/t) e il tenero foraggero (+5 €/t); stabile l’orzo. Sul breve pesa la conferma della chiusura dell’origine russa fino a ottobre.

Oleaginose: divergenza di vedute tra le due Borse italiane. Milano aumenta di 7 €/t dando peso alle notizie dei cali degli stock e delle superfici in Usa. Bologna resta in attesa di conferme: invariato.

 

Il commento completo sui prezzi europei e mondiali su Terra e Vita.
Per abbonarsi: http://www.agricoltura24.com/agricoltura/p_1076.html


Pubblica un commento