Cereali: accordo con i produttori

Barilla garantisce i prezzi del grano
coltivazioneGrano6.JPG

Una formula innovativa che si potrebbe definire a «rischio zero». Barilla ha presentato la scorsa settimana a Bologna un nuovo accordo quadro che prevede un aumento delle forniture di grano duro e, soprattutto, l’introduzione di un meccanismo che garantisce la copertura dei costi di produzione.

In Emilia Romagna l’accordo quadro è giunto al quarto anno di rinnovo e prevede, per la campagna cerealicola 2009-10, la fornitura di 80mila tonnellate (lo scorso anno erano 70mila) con un prezzo garantito di 220 euro più un bonus per la qualità.

Importante anche la formula utilizzata al Sud dove il gruppo parmense prevede per la nuova varietà «Aureo» un prezzo garantito di 288 euro a tonnellata, che possono anche salire se il prezzo di mercato supera questo livello. Un prezzo elevato (a Foggia la quotazione attuale non supera i 188 euro) giustificato dalla rese più basse rispetto alla cerealicoltura del Nord.


Pubblica un commento