Tavolo nazionale della filiera suinicola: moratoria debiti degli allevatori e marchio unico qualità

Terremerse-DSC03792-533x400.jpg

Sono tra le proposte del avanzate dal Mipaaf. Martina: misure strutturali a sostegno del settore

L’articolo Tavolo nazionale della filiera suinicola: moratoria debiti degli allevatori e marchio unico qualità è un contenuto originale di Rivista di Suinicoltura.

Si è svolta il 14 giugno a Brescia la riunione del Tavolo nazionale della filiera suinicola, presieduta dal ministro Maurizio Martina. Alla riunione erano presenti l’assessore all’agricoltura della Regione Lombardia Gianni Fava, rappresentanti del ministero della Salute e le principali organizzazioni di rappresentanza del mondo allevatoriale, della trasformazione, della mangimistica, della distribuzione e vendita.

Durante l’incontro il ministro Martina ha presentato le azioni del Mipaaf a supporto della suinicoltura nazionale. In particolare sono state proposte:
– la conferma della compensazione Iva per le carni suine anche il 2017,
– un allargamento e semplificazione della moratoria dei debiti degli allevatori con il pagamento diretto degli interessi dei mutui sostenuti,
– la creazione di un marchio unico nazionale per i regimi di qualità, che aiuti anche a valorizzare i tagli di carne suina italiana non utilizzati per la produzione di prosciutti Dop,
– il sostegno all’export attraverso un rafforzamento dell’azione diplomatica per la rimozione delle barriere sanitarie a partire dal mercato cinese,
– l’attuazione di campagne di comunicazione e promozione a sostegno di tutto il sistema suinicolo nazionale.

“Siamo determinati – ha dichiarato Martina – a chiedere anche a Bruxelles di battere un colpo per rispondere alla crisi del settore. Con altri Paesi proporremo al prossimo consiglio di prorogare lo stoccaggio privato delle carni suine, ma servono anche misure strutturali. Chiederemo che la suinicoltura possa essere considerata nel primo pilastro Pac, oltre a dei sostegni concreti per l’export. A livello nazionale abbiamo voluto condividere una serie di azioni operative e un metodo di lavoro che tenga un aggiornamento costante sull’attuazione. A metà luglio a Roma ci sarà una nuova riunione proprio per dare conto dell’avanzamento dei lavori”.

Alcuni dati statistici di fonte Mipaaf sulla filiera suinicola italiana:

  • Fase agricola carni suine, valore ai prezzi di base: 3 miliardi di euro.
  • Industria dei salumi: fatturato 8 miliardi di euro.
  • Numero di allevamenti suinicoli: 25.000.
  • Numero di capi suini allevati: 8 milioni.