Successo di pubblico per Maschio Gaspardo a EIMA 2016

gaspardo

3.000 mq di stand, 70 modelli esposti, tra cui più di 15 novità assolute, ed un’affluenza di visitatori che ha superato del 20% la precedente edizione. Questi i numeri della partecipazione del Gruppo Maschio Gaspardo alla fiera Eima International di Bologna, una delle più prestigiose del settore agricolo a livello mondiale.

Un grande successo di pubblico e di contatti, per uno stand imponente e veramente internazionale, con oltre 10 lingue parlate dai 100 collaboratori Maschio presenti in fiera per incontrare dealer, terzisti e agricoltori.

Più di 500 ospiti tra dealer e fornitori italiani e internazionali del Gruppo hanno inoltre partecipato all’evento aziendale, in cui il Presidente Mirco Maschio e l’Amministratore Delegato Massimo Bordi hanno presentato i risultati raggiunti e i progetti futuri del Gruppo.

Siamo molto soddisfatti della nostra partecipazione a EIMA 2016: il successo registrato ci paga dell’impegno e degli sforzi con cui la famiglia Maschio sta portando avanti il progetto lanciato nel 1964 da Egidio Maschio e da suo fratello Giorgio – ha dichiarato Mirco Maschio, Presidente del Gruppo. – Un risultato particolarmente rilevante per il futuro, anche in virtù dei dati confortanti che ci arrivano dal mercato dei cereali e del latte, attualmente in ripresa.”

Particolarmente gradita anche la visita del Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, che si è complimentato del percorso intrapreso dall’azienda.

Tra le grandi novità, vi è la decisione di presentare la gamma completa con l’unico brand Maschio Gaspardo, riconosciuto a livello mondiale: una full line di attrezzature per tutte le fasi del ciclo agronomico, dalla lavorazione del terreno, alla manutenzione del verde, alla semina, alla protezione delle culture, alla fienagione.

Come novità di prodotto, è stata presentato il completamento della gamma della fienagione, introducendo nuove soluzioni per lo sfalcio, il condizionamento e la raccolta. Novità anche nella lavorazione del terreno con il nuovo coltivatore a dischi Veloce, mentre nella semina di precisione le attrezzature sono state equipaggiate con il nuovo elemento elettrico Isotronic.

Ad esaltare ancora di più i risultati raggiunti, Maschio Gaspardo ha ottenuto il riconoscimento per l’innovazione “Eima Premio Blu 2016”, per la propria gamma di attrezzature per la minima lavorazione impegnate nel progetto Life-Agricare. Finanziato dalla Comunità Europea, Life-Agricare è un progetto per la valutazione delle tecniche di agricoltura conservativa in termini di resa agronomica, risparmio energetico e tutela dell’ambiente, realizzato in collaborazione con Veneto Agricoltura, l’Agenzia Enea e l’Università di Padova.

Il Gruppo Maschio Gaspardo si avvia a chiudere il 2016 con un fatturato intorno ai 285 milioni di Euro e un EBITDA di 30 milioni, in linea con il piano industriale. In 15 mesi è stato ridotto l’indebitamento complessivo di 55 milioni di Euro sui 110 milioni previsti in tre anni, a testimonianza che il processo di riorganizzazione del Gruppo sta dando i risultati auspicati.

 

Il Gruppo Maschio Gaspardo è leader nella produzione di macchine per la lavorazione del terreno, semina, trattamento delle colture, manutenzione del verde e fienagione. Fondato a Campodarsego (PD) nel 1964 dai fratelli Egidio e Giorgio Maschio, il Gruppo Maschio Gaspardo impiega nel mondo 1.800 dipendenti in 15 stabilimenti produttivi, di cui 3 all’estero – Cina, India e Romania – e in 12 filiali commerciali (Francia, Spagna, Germania, Polonia, Ucraina, Turchia, Russia, Nord America, Cina, India, Romania e Iran). Tra il 2009 e il 2014 il Gruppo ha vissuto un periodo di forte crescita in cui il fatturato è più che raddoppiato passando da 118 milioni di euro a 324 milioni con l’80% generato da mercati esteri. La famiglia Maschio, azionista di maggioranza, detiene l’86% del capitale sociale mentre il restante 14% è posseduto da Friulia Finanziaria FVG.

www.maschio.com


Pubblica un commento