Se gli attrezzi tirano più del trattore

Schermata-2015-05-06-a-14.58.53.png

Implement in primo piano al Tao-Dealer Day 2015 di Verona. Un’indagine della società Deloitte evidenzia la migliore redditività delle attrezzature rispetto alle trattrici

Leggi l’articolo originale Se gli attrezzi tirano più del trattore su Terra e Vita.

Domanda macchine agricole 2013 (mld $)

Nel 2013 la domanda mondiale di macchine agricole valeva circa 147 miliardi di dollari. la maggior parte concentrata sul segmento delle attrezzature (46% circa). La previsione parla di una crescita della domanda di macchine agricole e rileva una “over performance” del segmento delle attrezzature (+1% dal 2013 vs 2018).

Domanda e produzione interne attrezzi (mld €)

Schermata 2015-05-06 a 15.00.11 Nel 2013 la domanda interna italiana è valsa circa 1,1 miliardi di euro, con le macchine per la raccolta (30%) e per la lavorazione del terreno (20%) in evidenza. La produzione invece è valsa circa 2,8 miliardi di euro ed è cresciuta grazie all’export, che vale circa l’80% del totale.

Produttori italiani di attrezzature – Redditività per classe di fatturato

Schermata 2015-05-06 a 15.01.26 La maggior parte dei produttori italiani (60% circa) fattura meno di 10 milioni di euro, con ricavi cresciuti del 5,7% all’anno tra il 2007 e il 2013. Inoltre, il margine Ebidta degli operatori del settore è pari circa l’8% dei ricavi (ma sale all’8,9% per le aziende con fatturato tra 5 e 10 milioni) e ha registrato un trend stabile rispetto al 2007, tranne che per le aziende con un fatturato superiore a 50 milioni di euro.

Domanda attrezzature paesi Ue 28 (2013, mld €)

Schermata 2015-05-06 a 15.02.41 A livello europeo Francia e Germania risultano essere i principali mercati per gli attrezzi; l’Italia, con un valore pari a 1,3 miliardi di €, costituisce il terzo mercato e risulta avere la maggiore quota (53% contro il 47% di import) servita da prodotti domestici (costruiti in Italia).

Trend mercato interno attrezzature (milioni di €)

Schermata 2015-05-06 a 15.03.58 Il 54% del mercato interno è servito da implement made in Italy, ma si rileva una crescita dei brand stranieri di circa il 12% dal 2007 al 2013 (in altre parole l’import è passato dal 34,9% del 2007 al 46,4% del 2013) trainata da macchine per la raccolta e per la lavorazione del terreno.