Scam – sostenibilità e filiere di qualità

Pomodori-da-industria_coltivazione-600x381.jpg

La salvaguardia del territorio e la sicurezza dei lavoratori e della salute sono per Scam priorità assolute

L’articolo Scam – sostenibilità e filiere di qualità è un contenuto originale di Agricommercio e Garden Center.

Scam è un’impresa industriale e commerciale, con un business focalizzato sui concimi organo minerali e diversificata tecnologicamente sul mercato con agrofarmaci, fertilizzanti speciali e mezzi tecnici biologici.

I soci sono Società cooperative agricole e di trasformazione operanti nell’ambito di filiere agro-industriali.

La tecnologia utilizzata da Scam consente di trasformare le materie prime in granuli di concime organo-minerale esclusivamente attraverso processi naturali, senza l’aggiunta artificiale di sostanze di sintesi.

La salvaguardia del territorio e la sicurezza dei lavoratori e della salute, sono priorità assolute per Scam, testimoniate dall’adesione volontaria già dal 1994 al programma mondiale “Responsible care”, e sono rese concrete dalle certificazioni di eccellenza, Emas, e dalla certificazione della Dichiarazione ambientale di prodotto (Epd) per i concimi organo-minerali, a garanzia dell’alta sostenibilità ambientale di tutte le soluzioni proposte per la nutrizione e la difesa delle colture agricole. Anche l’offerta di prodotti agrofarmaci si è evoluta e arricchita negli anni grazie a una attenta selezione delle sostanze attive e delle registrazioni disponibili, aggiornata anno per anno in funzione dell’evoluzione normativa e delle nuove opportunità offerte dal mercato. Grazie alle partnership internazionali, la ricerca Scam ha messo a punto nuove formulazioni a basso impatto ambientale ed elevata efficienza, caratterizzata da una ridottissima presenza fino all’assenza di coformulanti e solventi pericolosi, privilegiando invece sostanze di derivazione naturale e veicolanti in grado di incrementare l’efficienza delle sostanze attive.

Tre importanti novità

Il catalogo 2016 propone tre importanti novità: Sanvino, Leimay e l’estensione di impiego per Armicarb 85.

«Leimay si caratterizza per la nuova molecola amisulbron – spiega Matteo Amadei, product manager Agrochemicals di Scam – appartenente al gruppo dei Qii (Quinone-inside-inhibitors) ad azione antiperonosporica di proprietà di Nissan Chemical, sviluppata, registrata e distribuita in Italia da Scam».

Il nuovo prodotto è registrato per le colture di pomodoro, patata, melanzana e lattuga. Il punto focale dell’impiego della nuova referenza è un suo giusto posizionamento durante il ciclo colturale così da esaltarne le qualità tecniche ed ottenere i migliori risultati dalla strategia di difesa.

 

Visualizza l’articolo completo pubblicato su AgriCommercio & Garden Center n. 3/2016

L’edicola di AgriCommercio & Garden Center