Rischi agricoli, ancora poco tempo per le polizze agevolate

Scadenze

Le polizze agevolate per la copertura dei rischi agricoli entrano nell’orbita della politica agricola comune. Con l’avvio della campagna assicurativa 2010, agricoltori, consorzi di difesa e compagnie ora hanno anche le linee guida per accedere ai contributi comunitari.
Modalità e condizioni sono contenute infatti in una circolare Agea del 17 marzo scorso, con la quale si ricorda che da quest’anno la copertura dei rischi avviene nel quadro del regime di sostegno specifico previsto dall’articolo 68 del regolamento 73/2009 e del programma nazionale di sostegno del settore vitivinicolo. Due nuove misure, dunque, che si aggiungono agli interventi del Fondo di solidarietà nazionale e al piano assicurativo agricolo previsto dal decreto legislativo 102/2004.
Prima di sottoscrivere le polizze, gli agricoltori dovranno verificare che i dati relativi a superfici agricole e allevamenti siano riportati correttamente nel fascicolo aziendale. E in caso di anomalie o incongruenze dovranno essere aggiornati o corretti presso l’Organismo pagatore competente per territorio. Le domande di aiuto vanno comunque presentate entro il 15 maggio, nell’ambito della domanda unica Pac, in base a modalità definite dall’Agea e dagli Organismi pagatori regionali. Questo sia per quanto riguarda la domanda dell’aiuto supplementare previsto dall’articolo 68, sia per assicurare il raccolto di uve in base al regolamento 1234/2007.


Pubblica un commento