Parte il coaching per le imprese agricole umbre

Piano Grande di Castelluccio (Italy)

Al centro la formazione professionale. Pubblicato il bando del Psr regionale. Domande entro il 31 ottobre

Leggi l’articolo originale Parte il coaching per le imprese agricole umbre su Terra e Vita.

Apprendere lungo tutto l’arco della vita, anche per gli imprenditori agricoli. E’ questa l’idea di fondo su cui la Regione Umbria pubblica il primo bando relativo alla Misura 1 – Sottomisura 1.1 “ Formazione professionale ed acquisizione competenze”. Stanziati 700mila euro.

Descrizione e obiettivi della misura

La tipologia di intervento è denominata “Attività di coaching”, cioè proporre alle aziende agricole umbre percorsi formativi personalizzati che, attraverso l’affiancamento di un tecnico (tutor), promuovono l’acquisizione e il consolidamento di conoscenze e capacità idonee a soddisfare specifiche esigenze con l’obiettivo di favorire, in una logica di sviluppo competitivo e sostenibile, l’integrazione di nuovi saperi e competenze nel management aziendale.

Beneficiari e destinatari

I beneficiari sono gli operatori pubblici o privati, in possesso di adeguate capacità e risorse atte a garantire il trasferimento delle conoscenze.

I destinatari sono gli addetti ai settori agricolo, alimentare e forestale, gestori del territorio e altri operatori economici che siano PMI in zone rurali.

Costi Ammissibili

I costi ammissibili previsti sono divisi fra costi diretti ed indiretti.

Costi diretti:

a) attività di tutoraggio (costo dei tutor e relativi rimborsi);

b) noleggio di attrezzature e acquisto di materiale a supporto delle iniziative;

c) affitto e/o noleggio di locali per gli eventuali incontri collettivi;

d) attività di pubblicizzazione;

e) attività di progettazione e coordinamento, rispettivamente entro il limite massimo del 3% e del 7% dei costi imputabili all’attività di cui alla lettera a).

Costi indiretti:

f) spese per il personale amministrativo utilizzato per la rendicontazione delle spese;

g) energia elettrica, riscaldamento e condizionamento, acqua, telefono, spese postali, forniture per ufficio, materiali di primo soccorso.

I costi indiretti non possono superare il 15% dei diretti.

Criteri di valutazione

La concessione dell’aiuto è prevista per i programmi che avranno raggiunto almeno 25 punti.

L’assegnazione del punteggio si basa sui criteri riportati in tabella.

Presentazione domanda

Il termine è il 31 ottobre 2015.

 Documento di riferimento

Bur n. 41 del 19 agosto 2015, Supplemento ordinario n. 3.

 

* Europe Direct Umbria Cesar