Pac, arrivano gli anticipi

Beautiful agricultural landscape

Restano esclusi dal provvedimento i sostegni accoppiati. Agea ha comunicato i criteri per liquidare il 70% dei pagamenti diretti

L’articolo Pac, arrivano gli anticipi è un contenuto originale di Terra e Vita.

I regolamento di esecuzione n. 2016/1617 della Commissione dell’8 settembre 2016 ha autorizzato gli Stati membri a versare l’anticipo sui pagamenti della Pac per il 2016, nella misura del:

–   70% per i pagamenti diretti, di cui al Reg. 1307/2013;

–   85% del sostegno concesso nell’ambito dello sviluppo rurale (Reg. 1305/2013) per quanto riguarda le misure connesse alla superficie e agli animali.

Alla luce di questa disposizione dell’Ue, il ministero delle Politiche agricole, considerate le difficoltà economiche in cui versano numerose aziende agricole, con n. 5306 del 26 settembre 2016, ha impartito ad Agea le direttive per l’effettuazione degli anticipi a partire dal 16 ottobre 2016. Con Circolare n. ACIU.2016.36059 del 12 ottobre 2016, Agea ha emanato le indicazioni per l’anticipo del 70% per i pagamenti diretti di cui al Reg. 1307/2013, mentre nulla è stato disposto per l’anticipo del sostegno nell’ambito dello sviluppo rurale (Reg. 1305/2013).

Agea e gli Organismi pagatori possono pertanto pagare un anticipo del 70% dei pagamenti, a partire dal 16 ottobre 2016.

I pagamenti che possono essere oggetto di anticipo sono quattro:

–   pagamento di base;

–   pagamento greening;

–   pagamento giovani agricoltori;

–   pagamento del regime dei piccoli agricoltori.

Dal pagamento anticipato restano esclusi i pagamenti per il sostegno accoppiato, in quanto – allo stato attuale – non sono disponibili i dati nazionali per il conteggio degli importi.

Per quanto concerne il regime di pagamento di base (titoli), Agea terrà conto dei titoli in portafoglio, compresi quelli oggetto di trasferimento in attesa di validazione.

 

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 42/2016 L’Edicola di Terra e Vita