Nuove applicazioni del noleggio in campo agricolo e vitivinicolo

News dalle imprese
Brenta_rent_chiller

Quando si pensa al noleggio
di grandi macchinari
, spesso si fa riferimento al settore dell’edilizia o
quello industriale, eppure, per quanto molti di noi non ne siano a conoscenza,
anche il settore agricolo e – in particolar modo – quello vitivinicolo
sono protagonisti nel mondo di questo noleggio specializzato.

Ancora una nicchia di
mercato? In un certo senso sì e, quanto meno,
in Italia, dove il noleggio di macchinari utili alla lavorazione della terra
e produzione agricolo-vinicola
sembra essere,
ancora oggi, in fase di definizione. Nel 2007, prima della crisi
economica, il business del noleggio in campo agricolo era un tabù; dal 2012,
invece, proprio per via delle recessione, le cooperative e le aziende
specializzate nel noleggio, a breve e lungo termine, di piccoli e grandi
macchinari agricoli, hanno cominciato a subire un incremento.

Noleggiare determinati
macchinari, siano essi basici o più innovativi e specifici, consente non soltanto
di risparmiare sull’acquisto di un prodotto che potrebbe essere
potenzialmente utilizzato per un numero di settimane
davvero esiguo ma anche di restare al passo con le innovazioni in
un tessuto imprenditoriale ed economico che, al momento, non è in grado di
permettersi grandi investimenti.

Qualche esempio?

In questo senso, un
esempio calzante e uno dei settori di maggiore applicazione del noleggio di
macchinari specifici è il settore vitivinicolo che, proprio in quest’anno,
sembra dover affrontare una delle vendemmie peggiori da sessant’anni a questa
parte. Secondo le stime di Assoenologi, infatti, la vendemmia 2014 si
prospetta inferiore del ben 13,5% e senza particolari eccellenze, insomma un
dato poco confortante e che si aggiunge alle spese sostenute dai produttori per
rispondere all’emergenza piogge.

Per cui, con una vendemmia
di questo tipo alle porte, comincia a farsi
sempre più largo, tra i produttori dello stivale, la possibilità di risparmiare
su determinati costi specifici e l’acquisto di macchinari peculiari (accessori
barriques, pompe, sciacquatrici, etc.) o, in particolar modo, su attrezzature
ad uso delle sole cantine e volti al miglioramento dei processi di
fermentazione e stoccaggio come i gruppi frigoriferi (ad esempio i chiller a noleggio
Brenta Rent) normalmente utilizzati solo per un periodo di 4 o
6 settimane e quindi intuitivamente noleggiabili per un risparmio di capitale,
nessuna svalutazione del bene e una maggiore efficienza.


Pubblica un commento