Nuova Pac, cambia la ricognizione preventiva

agricultural field and sunset

Novità sui trasferimenti dei diritti

Leggi l’articolo originale Nuova Pac, cambia la ricognizione preventiva su Terra e Vita.

In queste settimane, gli agricoltori e gli operatori dei CAA sono impegnati nella ricognizione preventiva, che scade il 15 giugno 2015 dopo la concessione della proroga di un mese rispetto alla data del 15 maggio 2015. A tal proposito, la normativa continua ad essere modificata e chiarita, come anche le procedure applicative. L’ultimo atto è la Circolare Agea N. ACIU.2015.236 del 14/5/2015 che ha modificato la Circolare Agea N. ACIU.2015.139 del 20/3/2015) e ha introdotto una serie di modifiche e integrazioni.

Le condizioni per la prima assegnazione dei titoli

I titoli sono attribuiti agli agricoltori che presentano contemporaneamente tutte le seguenti quattro condizioni (tab. 3):

  1. sono agricoltori attivi;
  2. dispongono di superfici ammissibili per una dimensione minima di 5000 metri quadrati;
  3. presentano domanda di assegnazione dei titoli nel 2015;
  4. hanno avuto diritto a percepire pagamenti in relazione ad una domanda di aiuto presentata nel 2013.

Pertanto, gli agricoltori ottengono l’assegnazione dei nuovi titoli, se hanno presentato una domanda di aiuto per il 2013. In altre parole, solo l’agricoltore che avuto diritto a percepire pagamenti per il 2013 potrà accedere ai nuovi titoli. Tuttavia, sono previste 4 deroghe per gli agricoltori che non hanno il “requisito del 2013”. Possono ottenere titoli all’aiuto gli agricoltori che non hanno avuto diritto a percepire pagamenti per il 2013 (tab. 3), se: –   alla data del 15 maggio 2013, producevano ortofrutticoli, patate, piante ornamentali su una superficie minima di 5.000 metri quadrati; –   alla data del 15 maggio 2013, coltivavano vigneti; –   nell’anno 2014 hanno avuto assegnati titoli da riserva nazionale; –   sono in grado di documentare che, al 15 maggio 2013, esercitavano attività di produzione, allevamento o coltivazione di prodotti agricoli e non hanno mai avuto titoli all’aiuto in proprietà o in affitto.  

 Tutti i particolari nell’articolo di Angelo Frascarelli su Terra e Vita 21