Vecchioni (Confagricoltura): Per il latte vicini al punto di non ritorno

flashNews.gif

“Per il latte Bruxelles deve allargare le maglie della flessibilità nazionale e comunitaria. Gli strumenti della Politica agricola comune appaio inadeguati all’emergenza. Le regole europee non possono essere un dogma, a fronte di situazioni straordinarie bisogna ricorrere a interventi straordinari”. Questo l’allarme lanciato dal presidente di Confagricoltura, Federico Vecchioni, alla vigilia del vertice informale dei 27 ministri dell’Agricoltura Ue, che il 5 ottobre si riescono a Bruxelles per discutere un piano d’emergenza per il settore lattiero caseario, i cui contenuti saranno successivamente portati al Consiglio di Lussemburgo in agenda il 19 ottobre.  Per Vecchioni, il documento proposto dalla Francia e sottoscritto da 20 paesi, tra cui l’Italia, che sarà al centro della discussione “va nella direzione giusta, ma non è esaustivo e va integrato in fretta per poter avere la giusta efficacia”. (Redazione Agrisole)


Pubblica un commento