QUOTE LATTE, IL MIPAAF SI RIVOLGE AL CONSIGLIO DI STATO

flashNews.gif

Il ministero delle Politiche agricole ha rivolto al Consiglio di Stato un quesito interpretativo per una corretta applicazione della legge 33/2009 sulle quote latte. Il chiarimento riguarda in particolare il periodo di cui bisognerà tenere conto nell’assegnazione delle nuove quote. La lettera a), punto 4, dell’articolo 8-bis indica infatti che l’assegnazione alle aziende che hanno subito la riduzione della quota «B» deve essere fatta «nei limiti del quantitativo ridotto che risulta effettivamente prodotto, calcolato sulla media degli ultimi cinque periodi e al netto dei quantitativi già assegnati». Mentre la lettera b) indica che le quote andranno assegnate a «coloro che abbiano coperto, nel periodo 200 -2008, con gli affitti di quota la produzione realizzata in esubero rispetto alla quota posseduta». (Redazione Agrisole)


Pubblica un commento