Uva da tavola, come vincere la lotta contro siccità e sbalzi di temperatura

AZIENDE E PRODOTTI

La terra di Sicilia, con i suoi colori e le sue suggestioni, è anche la terra dell’uva. Uva che al sole cresce, ma che nei suoi raggi può anche bruciare. Lo sa bene Pietro Lo Blanco, al timone di un’azienda che produce uva da tavola e che viene tramandata di padre in figlio: la sfida per produttori e coltivatori è rappresentata oggi proprio dal cambiamento climatico.

Il Belpaese è ancora sesto al mondo per la produzione di uva da tavola e il terzo maggiore esportatore dopo Cile e Usa. L’uva italiana viene dal sud: dalla Puglia soprattutto, e dalla Sicilia. Terre dove le temperature mettono a dura prova la produzione e spingono i coltivatori a cercare nuove soluzioni: ad esempio nei fertilizzanti.

È proprio quello che ha fatto Lo Blanco per la sua azienda a Licodie Eubea, in provincia di Catania, tra i monti Iblei e l’alta valle del fiume Acate: ha voluto mettere a confronto la strategia nutrizionale dei prodotti della Garmas Srl non solo con il suo tradizionale programma di nutrizione, ma anche rispetto a un programma misto che ha alternato i fertilizzanti Garmas con la normale tesi aziendale.

“La pianta è come l’uomo: con caldo e siccità soffre e si indebolisce”, racconta Lo Blanco. Una metafora efficace: il metabolismo dell’organismo vegetale è direttamente influenzato dai fattori climatici. Non ne compromettono la conservazione, ma possono influire decisamente sulle rese produttive e sulla qualità. I principali nemici sono costituiti dagli attacchi parassitari ma anche dalla grandine, dai repentini sbalzi di temperatura e dal caldo eccessivo, che porta il metabolismo delle colture a situazioni limite, con una riduzione della crescita e con un influsso negativo sulle funzioni vitali. È qui che agiscono i prodotti Garmas: non contengono ormoni, sostengono la pianta e la aiutano a superare le situazioni di stress e ad autoprodursi gli “anticorpi” necessari, permettendo alla stessa di esprimere al meglio e in modo efficiente il proprio potenziale genetico.

“Le piante trattate con Garmas hanno conservato un verde più brillante”, spiega Giuseppe Tornello, responsabile scientifico della società di consulenza Coragro e in prima linea nel seguire la sperimentazione dei fertilizzanti nei terreni di Lo Blanco. “Le uve trattate con metodo standard hanno perso turgore, mentre quelle trattate con Garmas hanno mantenuto elevata qualità”. E il frutto? “Più bello e di qualità più elevata, sia nel contenuto zuccherino che nel colore”, spiega Tornello. Gli aminoacidi e le sostanze naturali del complesso nutriente contenute nei prodotti Garmas fanno sì che la pianta migliori le proprie performances vegetative, permettendo un’ottimale e fisiologico flusso di nutrienti al frutto e alla pianta e consentendo un’efficace e efficiente radicazione fin dallo stato di talea. “Il prodotto ha manifestato valida capacità di mantenimento sulla pianta”, sottolinea Pietro Lo Blanco. Persino di fronte a 6 mesi di siccità e con temperature estive prossime ai 40 gradi, laddove il range ottimale oscilla tra i 28 e i 33 gradi. “Estenderò l’utilizzo di questi prodotti a tutta la produzione”, racconta ancora. “La bellezza dell’uva da tavola che ho ottenuto grazie al trattamento Garmas ha suscitato subito attenzione e soddisfazione nei miei clienti”. Garmas è tra le poche aziende con formulato a norma in relazione alla disciplina sui fertilizzanti in vigore dall’anno prossimo. E la sperimentazione a Licodie Eubea, conclude Tornello, “ha evidenziato risultati superiori proprio nei parametri che rispecchiano le caratteristiche qualitative dell’uva da tavola dell’area di Mazzarrone”. “Il colore dell’acino, di un giallo vivo, e la sua consistenza, sono, insieme al grado Brix, i presupposti fondamentali per un’uva di qualità superiore”. E la combinazione delle due linee – Garmas e tesi aziendale – permette, oltre al resto, maggiore efficienza del piano di nutrizione aziendale – “ha dato in quasi tutti i rilievi risultati superiori al trattato tradizionale dell’azienda”.

GARMAS SRL

Via Larga n.6 – 20122 Milano

www.garmas-srl.com

info@garmas-srl.com


Pubblica un commento