Quando l’industria fa cultura: i Food Tech Master di Pavan Group

Si rinnova anche per il 2013 l’offerta formativa del Gruppo
Pavan, con due edizioni rivolte a direttori di stabilimento, direttori di
produzione, R&D
Manager, Responsabili Controllo Qualità e Tecnici di produzione provenienti da tutto il mondo.

L’Headquarter di
Galliera Veneta (Padova) ospiterà i corsi di formazione FoodTechMaster,
progettati con l’obiettivo di
condividere le più avanzate competenze tecnologiche applicate alla produzione
alimentare e di diffondere conoscenza e sapere. Ai partecipanti, Pavan propone
un’esperienza formativa unica, fatta di lezioni teoriche e pratiche che vanno
ad affrontare in modo approfondito e completo le tematiche proposte. La
formazione teorica tenuta da relatori ed
esperti provenienti dal mondo accademico e ingegneri di processo del Gruppo Pavan viene
intervallata da momenti di esperienza pragmatica, con prove in impianti pilota
e test di valutazione organolettica e sensoriale. Un’integrazione importante
che permette agli studenti di toccare
con mano il prodotto ed applicare le conoscenze teoriche apprese
nelle lezioni.

Dal 17 al 20 settembre é in programma il prossimo corso di
specializzazione dedicato alla produzione di Pellet Snack. Tra i relatori si
segnalano gli interventi del Prof. Bruno de
Cindio, che affronterà le tematiche relative ai processi di estrusione, e del Dr.
D.J. Van Zuilichem, Food Engineering Retired Professor dell’Agricultural
University di Wageninge (Olanda), che terrà una lezione sugli estrusi di snack
pellets. Alla teoria seguirà la visita stabilimento V.al.in. per completare della conoscenza della
tecnologia produttiva.

In calendario ad Ottobre, dal 14 al 18, il corso di
formazione sulle tecnologie legate alla produzione di pasta secca. Tra le
presentazioni da segnalare quelle della Dr.ssa Maria Grazia D’Egidio, del
Consiglio Ricerca e Sperimentazione nell’Agricoltura di Roma, della dr.ssa
Donatella Peressini, del Dipartimento di Scienza dell’Alimentazione
dell’Università di Udine, del Prof. Bruno de Cindio, del Dipartimento di
Modellistica per l’Ingegneria dell’Università della Calabria, del Dott. Antonio
Nespoli, Barilla, del Professor Prof. Luciano Piergiovanni, DeFens Università di Milano.

La capacità di coinvolgere gli studenti è uno dei punti di
forza dei Food Tech Masters, che si propongono come un hub attraverso cui sia
possibile allacciare relazioni e creare una rete di rapporti che superi
l’esperienza della scuola e sia utile nel percorso futuro di ognuno.

Per maggiori informazioni e iscrizioni visita www.foodtechmaster.com o scrivi a marketing02@pavan.com

Pubblica un commento