Cresce il “polo” dei biostimolanti

BIOLCHIM_Foto-Valenti-533x400.jpg

Renaissance Partners e Chequers Capital entrano in Biolchim

L’articolo Cresce il “polo” dei biostimolanti è un contenuto originale di Terra e Vita.

NB Renaissance Partners e Chequers Capital hanno siglato un accordo con Wise Sgr per acquisire congiuntamente una quota di controllo del Gruppo Biolchim, leader nella produzione e nella commercializzazione di fertilizzanti speciali. Il management team del gruppo, guidato da Leonardo Valenti, manterrà una quota di circa l’8%.

Dal 2008 ad oggi, Biolchim ha completato quattro acquisizioni strategiche tra cui Cifo srl e il 60% di Ilsa spa, tutte finalizzate all’allargamento del portafoglio prodotti, all’incremento della capacità produttiva e all’ampliamento delle potenzialità nell’ambito della ricerca e sviluppo.

Negli ultimi anni il Gruppo è cresciuto in modo significativo, passando da circa 30 milioni di euro di ricavi nel 2008, ai circa 115 attesi per il 2017. I mercati internazionali rappresentano oggi circa il 35% del fatturato e, grazie anche alle importanti sinergie con Ilsa proprio nel settore dell’R&D, sono contraddistinti da forti aspettative di crescita.

Stefano Bontempelli e Marco De Simoni, partner di NB Renaissance hanno commentato: «Biolchim è un’eccellenza imprenditoriale italiana e un leader riconosciuto a livello internazionale nel settore dei fertilizzanti speciali, un mercato catterizzato da importanti prospettive di crescita di lungo termine a livello mondiale. Grazie ad un modello di business di successo e un costante impegno in ricerca e innovazione. Biolchim rappresenta oggi una realtà unica nel suo mercato di riferimento e il nostro obiettivo è quello di supportare il management per accelerare ulteriormente la crescita del Gruppo a livello internazional».

Guillaume Planchon e Philippe Guérin, rispettivamente partner e head degli investimenti in Italia di Chequers Capital, hanno completato: «Siamo molto felici di poter affiancare il Gruppo Biolchim ed il suo management nel suo percorso di sviluppo internazionale e continua innovazione. Riteniamo che Biolchim possa nei prossimi anni ulteriormente rafforzare la propria leadership nel mercato dei biostimolanti ed intendiamo mettere a disposizione del management la nostra esperienza e supporto per completare il percorso di acquisizioni e la realizzazione del suo piano strategico».

Notevole naturalmente la soddisfazione espressa dalle parole di Valenti, presidente e ceo del Gruppo Biolchim: «Dopo gli importanti risultati ottenuti anche grazie al supporto di Wise, le ambizioni del Gruppo e del management rimangono immutate e riteniamo che NB Renaissance e Chequers, primari fondi di private equity di alto profilo internazionale, rappresentino i partner ideali per supportare il Gruppo Biolchim durante la sua prossima fase di crescita e per favorirne ulteriormente lo sviluppo e il rafforzamento, in particolare sui mercati internazionali. Il nostro impegno in qualità di management ed azionisti è confermato e rappresenta la miglior garanzia per il futuro del Gruppo che vuole continuare ad affermarsi sempre più nel mondo dei biostimolanti per raggiungere nuovi e prestigiosi traguardi».

Michele Semenzato e Luigi Vagnozzi, responsabili per l’investimento in Wise, hanno inoltre dichiarato: «Biolchim ha rappresentato per Wise un’operazione modello: abbiamo investito in un’eccellenza Italiana nel contesto di un mercato in crescita, con un management team che si è dimostrato oustanding in ogni senso e lo abbiamo accompagnato in un percorso di sviluppo organico e per linee esterne, fino a creare uno dei principali player al mondo nel mercato dei biostimolanti. Siamo convinti che il processo di crescita e consolidamento portato avanti in questi anni non potrà che proseguire con ulteriore successo anche con i nuovi azionisti»

 

Per informazioni:

biostimolanti biolchim

www.biolchim.it