Cinquant’anni di Mercato

News dalle Imprese
Alda_Picone_presidente_mercato_generale

Di strada in questi 50 anni il Mercato Generale – ex mercato
ortofrutticolo – ne ha fatta davvero tanta.

Ma ora bisogna pensare al futuro
, in particolare ai consumatori del futuro. Per l’occasione abbiamo
incontrato Alda Picone la Presidente del
Mercato Generale al suo terzo mandato che ha risposto ad alcune domande.


Presidente ,
all’indomani della sua conferma alla presidenza del Mercato Generale faccia un
bilancio dell’esercizio precedente
:

Nei giorni scorsi è stato approvato ad
unanimità dall’Assemblea dei soci di cui fa parte il Comune di Bolzano, la
Camera di Commercio , la Provincia , l’Unione Frutta e l’Unione Operatori, il
Bilancio dell’esercizio 2012 del Mercato Generale che , anche se di poco, ha
chiuso in attivo.

Nel corso del 2012 si evidenzia
un fatturato complessivo della struttura che registra una crescita del 6,9%
rispetto all’anno precedente. Il reparto ortofrutticolo , che rappresenta
attualmente il 58% del fatturato, è rimasto pressoché invariato , di questi
tempi un segnale confortante. Anche l’afflusso dei clienti ha avuto un
incremento che viene stimato in oltre 155.000 nel 2012.


Quali sono i
punti di forza dell’attività di gestione ?

In questi ultimi anni gli sforzi
si è lavorato molto soprattutto verso l’ attività di valorizzazione dei
prodotti locali e il lavoro didattico per le scuole primarie.

Per questa specifica attività è
stata creata la Mascotte POPPY , un simpatico bruco testimonial che accompagna il Mercato Generale in tutte le
iniziative rivolte ai bambini. Attraverso libretti didattici e attività ludiche
insegna ai bambini quanto sia importante mangiare frutta e verdura che sia di
stagione e possibilmente del proprio territorio, un concetto che ribadisco
spesso anche nel programma di cucina che conduco in una rete televisiva locale.

Frutta e verdura fanno bene alla
salute, concetti acquisiti che però vanno spiegati ai bambini in modo gioioso e
creativo.


Quali sono i
prossimi obiettivi ?

L’intenzione è quella di
continuare a lavorare sul consumo
consapevole, con particolare attenzione rivolta agli anziani e ai bambini,
anche sfruttando le opportunità di
comunicazione offerte anche dai nuovi media. E’ per questo che oggi il Mercato
Generale è presente sui maggiori social network quali Facebook, Twitter e
Youtube.

Non solo, oggi il Mercato
Generale , non è più solo un luogo di scambio delle merci, ma anche il centro
di un’intensa attività sociale e culturale, a partire dalle diverse feste che
si sono susseguite dal 2008 ad oggi, ognuna dedicata ad un prodotto di stagione
del nostro territorio: insalata e ravanello, asparago, frutti di bosco,
ciliegie, miele , rape e patate , cavolo e cappuccio, verza , prugne, castagne
e noci ed erbe aromatiche, fino alle mostre di pittori locali che vengono
esposte nella sala multifunzionale del Mercato Generale.

Per quanto riguarda l’attività
logistica, la richiesta sempre maggiore proveniente dagli operatori di settore
non esclude l’ipotesi di ampliamento degli spazi o una diversa e più ampia
ubicazione che possa rispondere alle esigenze di un Mercato globale sempre più
dinamico.


Come si pone il
Mercato Generale in uno scenario sempre più internazionale ?

Alcuni operatori del Mercato
Generale, già da anni lavorano a pieno ritmo in Austria e Germania e dal 2012 il Mercato fa parte del GFI l’Associazione Tedesca di riferimento per i
Mercati all’ingrosso.

Nell’Ottobre del 2012, i
rappresentanti dei Mercati più importanti di Austria, Germania e Svizzera ,
riuniti in assemblea a Bolzano, hanno visitato il Mercato di Bolzano, che pur
di piccole dimensioni è molto attivo e presente sul territorio.


Pubblica un commento