Nasce Adama, un nuovo brand per aiutare gli agricoltori ad essere produttivi con semplicità

News dalle imprese
maktheshim_adama

A volte le cose più semplici sono le più straordinarie. Con questa convinzione Makhteshim Agan, da più di 70 anni leader mondiale nelle soluzioni per la protezione delle colture, rinasce come ADAMA, un nuovo nome ed un nuovo brand globale per aiutare gli agricoltori ad affrontare con semplicità la straordinaria sfida di nutrire un pianeta in espansione. Un’evoluzione che coinvolge e vede protagonista anche il nostro Paese, oggi Makhteshim Agan Italia, a 20 anni dalla nascita, diventa ADAMA Italia. L’impegno di Adama è quello di creare semplicità in agricoltura, fornendo agli agricoltori soluzioni tecnologiche all’avanguardia e su misura. In questo progetto il rapporto con il mondo della distribuzione dovrà essere ancora più forte, l’obiettivo è comune, rispondere ai bisogni dell’agricoltore.

Il nome ADAMA condensa il nuovo spirito dell’azienda: tradizione, centralità dell’agricoltore, innovazione. Il termine in ebraico significa terra, ed evoca la figura del primo uomo e agricoltore, Adamo, ma anche dello spirito innovatore (ADvancing) che contraddistingue un settore chiamato a crescere in maniera sostenibile. MA rappresenta invece il legame con il passato e le origini di Maktheshim. Insieme AD (innovazione) e MA (Maktheshim – storia) formano il nuovo brand ADAMA, un marchio ancorato alla lunga storia di un’azienda che investe nel futuro.

“La nostra decisione di passare ad un unico marchio globale – ha dichiarato Alessandro Bugini, Amministratore Delegato di ADAMA Italia – segna un’altra tappa fondamentale della nostra evoluzione, da un gruppo di singole aziende imprenditoriali a leader nella fornitura globale di prodotti e servizi di marca dedicati agli agricoltori. La transizione verso il nuovo marchio sottolinea il nostro storico impegno a favore della comunità agricola e ci permette di parlare con gli agricoltori di tutto il mondo con una voce ed un’identità comune, mantenendo il rapporto storico con la distribuzione, nostra chiave di successo negli ultimi anni “.

Il processo di transizione da Makhteshim Agan Industries ad ADAMA è partito ad aprile di quest’anno e si concluderà entro 18 mesi. Durante questo lasso di tempo verranno ridotti i marchi locali e sarà semplificata la struttura dei prodotti, che rimarranno comunque fortemente ancorati alle specifiche esigenze dei singoli mercati di riferimento. “Siamo consapevoli – ha proseguito Bugini – della necessità di bilanciare il nostro approccio globale con l’abilità di adattare soluzioni complete che soddisfino le richieste degli agricoltori e dei nostri partner strategici. Per raggiungere questo obiettivo, dovremo implementare il rapporto con la filiera e strutturarci in tal modo”.

Agricoltori che potranno contare su nuovi prodotti, nuovi servizi (dentro e fuori dal campo) e nuove soluzioni tecniche, con un denominatore comune: semplicità di utilizzo e chiarezza informativa. Ed a proposito di informazione, l’impegno dell’azienda sarà sempre più focalizzato a rendere disponibili nuovi strumenti 2.0 per connettere la grande
community agricola globale con l’obiettivo di condividere necessità e soluzioni per crescere insieme e meglio.

“L’agricoltura italiana vive un momento in cui le aziende – per ragioni legate ai fattori ambientali, a normative sempre più stringenti, a sfide sempre più importanti sulla produttività dei suoli e la redditività delle aziende – necessitano di un’attenzione costante e mirata da parte dei produttori di mezzi tecnici” – ha dichiarato Massimiliano Ziliani, Direttore Marketing di Adama Italia.- Adama offre soluzioni concrete ed integrate per mettere gli agricoltori in condizioni di fare il loro lavoro in maniera più semplice e produttiva. Con 120 principi attivi nel nostro portafoglio possiamo infatti dare risposte alle problematiche più ampie come a quelle più specifiche”.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.adama.com


Pubblica un commento