Mercato in calo nei primi nove mesi 2014

IMMATRICOLAZIONI

Il mercato italiano delle trattrici risulta in calo anche nel consuntivo dei primi nove mesi del 2014, ma riduce il suo passivo grazie a un lieve recupero registrato nei mesi di agosto e settembre. Il dato compressivo delle immatricolazioni – elaborato dalla Federazione dei costruttori FederUnacoma sulla base delle registrazioni del Ministero dei Trasporti – indica infatti una flessione nelle vendite di trattrici pari al 2,5% rispetto ai nove mesi del 2013, corrispondente ad un totale di 14.430 macchine; ma evidenzia una crescita nel mese di agosto (+7% rispetto all’agosto 2013) e nel mese di settembre (+2,8% rispetto al settembre 2013).

Rispetto al dato del primo semestre, che vedeva un passivo per le trattrici del 4,4%, il dato attuale indica dunque un lieve miglioramento, e proietta l’attenzione verso l’ultima frazione dell’anno nella speranza che emergano segnali di un’inversione di tendenza che possa concretizzarsi con un’effettiva ripresa nel corso del 2015. Negativo il mercato anche per quanto riguarda le mietitrebbiatrici, che nei nove mesi 2014 segnano un calo del 25,6%. Al di là del dato medio nazionale, si notano nel bilancio dei nove mesi andamenti differenti da Regione a Regione, con una crescita complessiva delle immatricolazioni di trattrici in Emilia Romagna (+5,5%), in Campania (+4,5%) e in Sicilia (+2,4%), e un calo più consistente rispetto alla media nazionale in Veneto (-5%) e nel Lazio (-13,%).


Pubblica un commento