Mercato cereali, i prezzi dal 26 giugno al 2 luglio

Graf-Tenero-600x363.jpg

Frumento tenero. Frumento duro. Mais. Cereali foraggeri e oleaginose

Leggi l’articolo originale Mercato cereali, i prezzi dal 26 giugno al 2 luglio su Terra e Vita.

Frumento tenero  

Freccia_Verde ITALIA

il responso analitico dei primi tagli al Nord è positivo e sul mercato si respira l’incertezza delle borse merci Europee: il risultato è un’apertura di campagna in aumento sul fine Maggio e assenza del “salto di campagna”. La domanda, finora alla finestra, torna ad acquistare tutte le tipologie e classi, con l’offerta che immette con continuità il “sotto-trebbia”. I riscontri reologici sui grani di forza confermano elevate caratteristiche di W e stabilità, ma in assenza di scambi sulle piazze del Nord si quotano solo le classi 2 e 3 con prezzi partenza rispettivamente di 200 e 190 euro/t.; “spring” in ripresa per effetto climatici in Canada.

Frumento duro

www.terraevita.it

Freccia_Verde ITALIA

il mercato prende coscienza, da Sud a Nord, che la situazione è decisamente differente dalle attese di Aprile-Maggio e sul fronte dell’offerta si nota diffidenza ad accettare le quotazioni in attesa che i mercati (oggi al rialzo) si stabilizzino. Il raccolto 2015 è mediamente di buona-ottima qualità, ma sul fronte rese/ha si è perso qualcosa. I trasformatori sono preoccupati dell’evoluzione internazionale e premono per coprire il primo semestre di campagna; l’assenza di precipitazioni fa progredire celermente la trebbiatura. Il Fino Nord apre a 315 euro/t mentre al Sud vale sui 320-325 euro/t (+10) partenza con sconti di 5 €/t per il buono mercantile e 10 €/t per il mercantile.

Mais

www.terraevita.it

Freccia_Verde ITALIA

i soliti problemi entomologici e (potenzialmente) tossinici tengono sotto pressione un mercato che vede gli spettri della siccità in Europa e consolida un’inversione di tendenza sui prezzi. Il nostro raccolto 2015 è stimato sui 7,4 mio/t (meno 15% sul 2104) e con un deficit sui 4.5 mio/t sulle nostre piazze si quotano dubbi ed incertezze comunitarie. La disponibilità di merce eccede la domanda, ma sull’Ager Bologna i prezzi del nazionale tornano a 165 €/t arrivo; stabile per motivi di bassa qualità offerta la Granaria di Milano a 140 €/t.

Cereali foraggeri e oleaginose

www.terraevita.it

Freccia_Verde ITALIA

Cereali Foraggieri: l’effetto domino della tensione dal tenero e dal mais nonostante rese e qualità degli orzi e le condizioni del sorgo in campo siano buone. Le quotazioni si rafforzano con l’orzo pesante a toccare i 170 €/t (+5) arrivo; teneri a 191 €/t (+5) arrivo e sorgo nominale sui 170 €/t partenza. Oleaginose: l’incertezza climatica USA ed il cambio €/$ surriscaldano il prezzo della soia che s’apprezza di 15 €/t e vale 375 €/t partenza la nazionale, con l’estera a premio di 6-7 €/t.

 

Il commento completo sui prezzi europei e mondiali su Terra e Vita 28/2015 L’Edicola di Terra e Vita