Cereali. Prezzi nazionali (24 agosto)

TERRA E VITA settimana del 24 Agosto  2017

Cereali: frumento tenero, frumento duro, mais, cereali foraggeri e oleaginose

L’articolo Cereali. Prezzi nazionali (24 agosto) è un contenuto originale di Terra e Vita.

Terra e Vita Frumento tenero

Riapertura dei mercati in linea con la chiusura in assenza di segnali forti dalle piazze comunitarie e mondali. La domanda continua a trovare attraente (per qualità e prezzo) l’origine nazionale e non manca la disponibilità di prodotto con bone caratteristiche merceologiche e reologiche. Il rafforzamento dell’euro contribuisce a congelare i prezzi con gli utilizzatori che mantengono senza affanno il livello di scorte grazie all’offerta ben presente. Quotazioni in lieve contrazione con i “misti” sui 189-190 €/t arrivo ed i grani di forza attorno ai 235 €/t reso molino. Stabili le alternative comunitarie mentre gli “spring” valgono sui 285-290 €/t arrivo.

TERRA E VITA settimana del 24 Agosto 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Terra e Vita Frumento duro

La chiusura estiva ha permesso di attendere senza pressioni la completa definizione del panorama di mercato comunitario ed estero, con la sorpresa di un euro “forte”. Gli utilizzatori mantengono una netta preferenza per l’origine locale che resta la migliore alternativa per qualità/prezzo e gli operatori commerciali sono attendisti sul prendere posizione in attesa che si confermi il quadro produttivo mondiale. Mercuriali del Nord statiche e Foggia “non-quotato” per uno scenario che oggi vede il tipo “Fino” proteico (14% minimo) valere sui 230-235 €/t partenza con sconti per il Buono Mercantile a 15-20 €/t; il “Fino” di origini EU si allinea con gli esteri ed entrambe restano più costosi del nazionale; sui 250-255 €/t reso porto Italia.

 

TERRA E VITA settimana del 24 Agosto 2017 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Terra e Vita Mais

Si dipanano gli ultimi dubbi sui raccolti EU e mondiali e l’orizzonte commerciale si conferma leggermente più roseo rispetto ai primi del mese, con l’aggiunta dell’effetto valutario (euro da 1,16 a 1,19) che comprime il differenziale di prezzo tra nazionale ed estero con conseguenze ribassiste per entrambe le origini. Scambi al rallentatore nella convinzione di un mercato 2017-18 senza incognite ne tensioni (stante anche l’ampia disponibilità di cereali a paglia); utilizzatori ben coperti fino al 2018. Il “generico a Bologna e Milano vale un 181-183 (-3) €/t arrivo, quello con caratteristiche a premio di 5 €/t; comunitarie a 188 €/t ed estero 191 €/t.

 

TERRA E VITA settimana del 24 Agosto 2017 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Terra e Vita Cereali foraggeri e oleaginose

Cereali foraggeri: unica novità è la quotazione ufficiale del sorgo bianco che, a fronte di un buon riscontro produttivo, apre sui 170-172 €/t arrivo. Sui fronti orzo e tenero pressoché tutto invariato in un conteso commerciale ancora in pausa estiva. L’orzo nostrano vale arrivo un 160-162 €/t, a sconto di un 5-8 €/t rispetto all’estero; il tenero “feed” sui 189 €/t (-1). Oleaginose: in attesa di notizie “più certe” dagli USA, la riapertura è invariata rispetto ai primi del mese con la soia Italia ancora non quotata e l’estera sui 355-365 €/t.