Martignani Day, 5 novembre 2015

VAL6901-600x400.jpg

La giornata in cui la Martignani srl ha incontrato i suoi Dealer italiani.

Leggi l’articolo originale Martignani Day, 5 novembre 2015 su Terra e Vita.

Scopo principale: presentare nel nuovo ambiente produttivo in S. Agata Sul Santerno (RA), inaugurato nel 2004, le ultime novità messe in campo dall’azienda Romagnola, facendone oggetto di commenti e discussione.

claudio martignaniDopo il saluto espresso dell’Amministratore Delegato STEFANO MARTIGNANI a tutti i presenti (una cinquantina), ha preso la parola il padre, nonché fondatore, CLAUDIO MARTIGNANI: egli, com’era logico, ha colto l’occasione per esporre le principali date e i fatti più salienti che hanno caratterizzato quella che, dopo il 50° anniversario dell’azienda (2008), ama definire “una PICCOLA storia di una GRANDE passione, dedicata allo sviluppo di una tecnica d’avanguardia per una protezione delle piante più efficace, più economica, più rispettosa dell’ambiente, della salute degli operatori agricoli e dei consumatori di prodotti agroalimentari. “

La storia ebbe inizio nel 1958, quando Il Sig. Claudio lanciò in Emilia Romagna i primi Nebulizzatori Pneumatici a Basso Volume d’acqua Olandesi, le cui straordinarie prestazioni gli fecero subito intuire la prospettiva di un sicuro futuro successo, fino ad intraprenderne nel 1972 la costruzione in proprio con alcune su nuove idee.

A questo punto, Martignani ha elencato le vicissitudini della sua attività, che l’hanno portato a sviluppare la più completa ed avanzata gamma di Nebulizzatori Pneumatici di anno in anno sempre più performanti ed innovativi, ricordando i crescenti successi di vendite sul mercato nazionale, le prime importanti commesse dall’estero e i vari riconoscimenti conseguiti nei concorsi internazionali per Novità Tecniche, fra cui 5 Medaglie d’Oro e 4 d’Argento. Tutte le novità premiate sono state affidate ad istituti sperimentali per essere testate in campo, con risultati fitoiatrici pubblicati, e le stesse, col trascorrere degli anni hanno fatto tendenza presso gli altri costruttori.

E’ poi intervenuto MELCHIORRE MARTIGNANI, responsabile commerciale per il Nord Italia e l’Est Europa, illustrando in particolare la situazione che da un decennio è maturata nel Veneto e Friuli-Venezia Giulia, ovvero il forte intervento delle direttive provinciali, riguardanti il problema delle perdite per deriva in prossimità delle aree abitative; tanto che i finanziamenti e i contributi dei P.S.R. ad un certo punto erano riservati solo a chi acquistava le irroratrici a Tunnel, appena lanciate sul mercato, escludendo ed ignorando i modelli con recupero elettrostatico e anti-deriva, già da un trentennio introdotti, primi in Europa, da Martignani. Precisato che, dopo esser riusciti a convincere quelle istituzioni del pari diritto spettante a questa ecosostenibile tecnica applicativa, è stato possibile continuare ad operare in quella zona, già divenuta da anni la più recettiva per il B-612 TURBO 3, premio Novità Tecnica EIMA 1988, precursore di tutti i modelli plurifilari del mercato. Tuttavia, l’improvviso affermarsi delle sempre crescenti nuove marche di Tunnel, che cominciava a bloccare le vendite sopra citate, ha indotto Martignani a lanciare come nuova valida alternativa il Mod. M-612 “DUO WING JET”, prima ed unica irroratrice che combina il recupero elettrostatico con due speciali schermi protettivi a cuscino d’aria, senza alcun riciclo (una delle criticità del sistema) con 99% di effetto non solo anti-deriva, ma anche anti-residui chimici sul raccolto. Più che promettenti i risultati emersi dalla prima stagione operativa 2013 del prototipo in zona Prosecco: completa efficacia a 100 l/ha in piena vegetazione, con risparmio 40% di fitofarmaco, perfetta azione anti-deriva e zero residui indesiderati sull’uva, da certificato di analisi, e meritati i premi New Technology ENOVITIS 2013, ENOVITIS IN CAMPO 2014 e Novità Tecnica EIMA 2014.

Successivamente, la parola è passata a LUCA BELLETTINI, responsabile commerciale per quel che riguarda la Toscana, il Centro e Sud Italia, il quale ha relazionato sulla sua attività, dedicata allo sviluppo di quanto era già stato iniziato dal fondatore in quelle zone particolarmente importanti per le produzioni viti-vinicole e per uva da tavola, olive, aranci ed ortofrutta, accennando anche all’interessante utilizzo di un prodotto fluorescente durante le numerose prove periodicamente effettuate in campo con i vari modelli, come da anni la Martignani effettua al’estero.

Stefano MartignaniLa parola è poi tornata al figlio STEFANO, il quale ha illustrato l’attività che ha intrapreso appena entrato una ventina d’anni fa nella direzione dell’azienda, volta in modo particolare all’internazionalizzazione del marchio, vale a dire la messa in atto delle strategie di marketing più idonee alla progressiva penetrazione sui mercati esteri, con particolare riguardo alle aree a forte sviluppo frutti-viti-vinicolo presenti nei 5 continenti.

I risultati raggiunti ad oggi, grazie alle capacità manageriali, tra cui la perfetta conoscenza delle lingue e l’uso ottimale di un accurato e ricco sistema d’informazione online, confermano che il BASSO e BASSISSIMO VOLUME ELETTROSTATICO MARTIGNANI si è affermato – e si sta tuttora affermando – presso le migliori imprese agricole Italiane e di altri 70 Paesi, tra cui le principali Multinazionali Americane dell’Agroalimentare.

Ha poi elencato le ultime novità messe in campo, in particolare la nuova gamma di VENTILATORI a più alto rendimento con minore impatto acustico, i nuovi DOSATORI di precisione ed il nuovo sistema integrato ANTIGOCCIA, Il nuovo M-612 “DUO WING JET” con schermi a cuscino d’aria, il nuovo M-612 MULTI-FLOW “Südtirol” per il perfetto controllo della deriva nel trattamento ai Frutteti prossimi a zone da salvaguardare, il nuovo M120 PHANTOM a bassissimo assorbimento di potenza, per piccole e medie imprese viti-frutticole, utilizzando perfino trattorini da 25-30 CV o 35-40 CV, secondo le versioni.

L’ultimo intervento è stato di ANTONIO FIMIANI, specializzato nel marketing e nella comunicazione online e da anni operante in azienda a tempo pieno, il quale ha illustrato l’impegno profuso dalla Martignani nel comunicare agli operatori del mondo agricolo tutti i vantaggi della sua tecnologia, attraverso 1 sito istituzionale; 3 blog (uno in lingua inglese); presenza sui più importanti social network fra cui: Facebook, Youtube, Twitter, Linkedin, Instagram; pubblicità sui media online (Google e Facebook); partecipazione alle fiere mondiali più importanti al mondo, molteplici prove in campo e presenza con articoli e redazionali nelle più importanti testate del settore. Da tutta l’attività di cui sopra, dal primo gennaio al 25 novembre 2015, sul solo sito martignani.com si sono ottenuti i risultati che seguono: Sessioni: 75.215; Utenti: 56.197; Visualizzazioni di pagina: 233.313 e Visite da 166 nazioni.

Dopo le comunicazioni dei vari relatori, la Martignani srl ha voluto dimostrare la sua gratitudine a chi ha creduto da sempre in questa tecnologia con il Conferimento del PREMIO FEDELTA’ alla ditta AGRIFUTURA dei Fr.lli Varricchio, esclusivisti Martignani per Prov. MO e RE fin dal 1979.

Dopo una breve pausa con sosta al punto di ristoro presente in sala, si è passati all’esterno dello stabilimento, dove si è svolta la presentazione delle sopra citate novità, alcune anche in azione.

La giornata si è poi conclusa a tavola in un locale caratteristico poco distante dalla sede, con ogni residua possibilità di eventuali chiarimenti e discussioni in tema.