Macfrut 3.2 sempre più internazionale

gruppo-italiani-600x400.jpg

Opportunità di business a Varsavia insieme a UniCredit. Già il 60% degli spazi prenotato. Torna in fiera l’autotrasporto Piraccini: “Progetto triennale per fiera della filiera del Mediterraneo”

Leggi l’articolo originale Macfrut 3.2 sempre più internazionale su Terra e Vita.

Varsavia – Macfrut 3.2, kermesse dell’ortofrutta sempre più internazionale con i road show nell’Est Europa insieme a UniCredit. Dopo la tappa a Sofia in Bulgaria, si è presentato a Varsavia in Polonia, insieme a 12 aziende italiane, davanti a una platea di un centinaio di operatori. Una missione dall’esito decisamente positivo visto che ben 12 aziende della Polonia hanno deciso di partecipare a Macfrut 2015, con un altro nutrito gruppo che si è mostrato interessato, nell’incontro svoltosi al mercato di Bronisze. I road show proseguono con i prossimi appuntamenti a Bucarest e Budapest. platea Macfrut 2015 L’incontro si è svolto nell’International Business Center di Bank Pekao del gruppo UniCredit, e ha consentito alle aziende italiane di incontrare importanti operatori del settore selezionati dalla banca tra la propria clientela. In questi meeting, i partecipanti hanno avuto l’opportunità di conoscersi e presentare i propri prodotti o i propri progetti, dandosi poi appuntamento in fiera a Rimini. Proprio per supportare la sempre maggiore internazionalizzazione di Macfrut, UniCredit svolge il ruolo di partner strategico dell’iniziativa, sostenendo attivamente l’edizione 2015 della manifestazione che rappresenta un punto di incontro e di confronto internazionale per i professionisti dell’ortofrutta. Infatti, grazie al network internazionale distribuito in circa 50 mercati, 8.600 sportelli, e oltre 145.000 dipendenti, UniCredit ha tutte le caratteristiche per sostenere Cesena Fiera in questo percorso di sviluppo ed espansione anche all’estero, contribuendo in concreto al raggiungimento di alcuni degli obiettivi primari di Macfrut. In particolare, grazie ad alla sua indiscussa leadership in Centro ed Est Europa, UniCredit fornisce assistenza logistica e organizzativa per supportare le relative tappe del Road show.   Il percorso di internazionalizzazione di Macfrut prosegue, congiuntamente, anche verso i Paesi dell’Africa Sub Sahariana con i quali sono stati stretti importanti rapporti grazie alla collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, e con i Paesi del Sud America (Brasile in primis). Un percorso che sta dando i suoi frutti con l’adesione di due colossi internazionali come il gruppo californiano Sun World leader mondiale nelle uve senza semi e Zespri gruppo neozelandese colosso del kiwi e di tanti altri breeder internazionali.   “Abbiamo elaborato un progetto triennale di sviluppo che punta a una forte crescita della rassegna per fare di Macfrut la grand fiera della filiera ortofrutticola del Mediterraneo – afferma Renzo Piraccini, Presidente di Cesena Fiera – Se nella produzione la leadership italiana è contesa dalla Spagna ci sono due settori dove invece il nostro Paese è leader indiscusso: le tecnologie per il confezionamento e il packaging. Su questi due settori facciamo leva per rilanciare la manifestazione”. “Un altro punto chiave e’ l’apertura alle aziende innovative che in fiera troveranno tutte le novità, soprattutto potranno contattare i grandi breeder internazionali e toccare con mano le novità che questi propongono – aggiunge Piraccini – Ci siamo resi conto che non esiste una fiera europea di riferimento per il mondo della ricerca, per i breeder, per i vivaisti. Per questo stiamo riscuotendo grande successo e abbiamo coinvolto i leader mondiali di questo comparto”.   Carlo Marini, responsabile UniCredit internazionale: “La nostra internazionalizzazione e’ partita da Varsavia nel 1999, poi si e’ verificato come un effetto in crescendo in tutto l’Est Europa. Abbiamo creato un network e lo abbiamo messo a disposizione delle aziende italiane per progetti di respiro internazionale, e proprio per questo questo sosteniamo Macfrut”.   Macfrut 2015: un’edizione di grandi numeri e novità Che l’edizione 2015 di Macfrut riscuota già un grande consenso lo testimonia un dato: a sette mesi di distanza il 60% della superficie venduta lo scorso anno è già stata prenotata, mentre nelle edizioni passate l’attività commerciale della fiera iniziava a marzo. È il segno che le novità e le innovazioni di questa edizione sono state recepite con grande favore. Macfrut, organizzato da Cesena Fiera e ospitato negli spazi espositivi di Rimini (23-25 settembre 2015), si articolerà su sei padiglioni per una superficie espositiva lorda di 33.000 metri quadri, di cui quattro riservati al post raccolta e due padiglioni dove sarà sviluppata una componente particolarmente importante per l’intera filiera ortofrutticola, quella del pre-raccolta (mezzi tecnici, vivaismo, serricoltura, costitutori di nuove varietà, ecc). All’ingresso, nel grande anfiteatro che separa Macfrut da Floratrade – la fiera del florovivaismo – i visitatori potranno immediatamente individuare le novità che gli espositori della rassegna propongono. Inoltre ci sarà una mostra delle novità vegetali, sia del settore orticolo che frutticolo. Un’altra novità è il ritorno del mondo dell’autotrasporto, dopo una assenza di molti anni. Sono già una ventina le ditte del settore che hanno prenotato spazi espositivi a Macfrut 2015, tra cui molti big internazionali come il vettore lituano Girteka. “Si sta percependo quello che e’ il valore aggiunto della nuova location di Rimini: una grande e moderna struttura fieristica e la possibilita’ di organizzare eventi collaterali (meeting, convention, incontri con i clienti, fornitori o venditori) con un rapporto qualita’prezzo che non ha eguali in qualsiasi localita’”.   Ufficio Stampa Macfrut PrimaPagina Cesena (Filippo Fabbri) Tel. 3471567681 – 0547.26664