Krone, gli specialisti della fienagione

NOVITÀ
MMA_7-8_2014_KRONE

Dopo una già succulenta anteprima in quel di Agritechnica 2013, Krone ha completato la presentazione delle sue ultime novità per la stagione 2014 in occasione dei Field Days che si sono tenuti presso il quartier generale del gruppo di Spelle. Ci concentriamo dunque su ciò che non si era visto ad Hannover, partendo dalle falciatrici. In questo campo Krone ha aggiunto nuovi modelli alla gamma EasyCut, tre per la precisione: il modello frontale EasyCut F 360 CR (3,60 m di larghezza di lavoro) in combinazione con la nuova EasyCut B 1000 CR Collect (9,30-10,0 m di larghezza di lavoro) e la EasyCut B 870 CV Collect (8,70 m di larghezza di lavoro), con le versioni CR che presentano condizionatori a rulli e le versioni CV con condizionatore a flagelli in acciaio. Questi nuovi modelli riflettono lo stile arrotondato e le superfici morbide che evitano l’accumulo di foraggio sulla macchina. Inoltre, la barra di taglio EasyCut con il sistema di dischi SmartCut dispone i dischi a intervalli ottimizzati. Sempre in tema di falciatrici, Krone ha lanciato la nuova EasyCut B 890, un’altra combinazione di falciatrice ad alta capacità senza condizionatore. Anche questo modello è equipaggiato con l’innovativa barra SmartCut ed è disponibile in due larghezze di lavoro, 8,6 e 8,9 m. Prove in campo hanno mostrato una produttività oraria di 10-12 ettari. Per quanto riguarda gli andanatori, la nuova generazione di andanatori Swadro, progettati per le aziende professioniste, presenta i nuovi denti Lift con estremità oblique che alzano effettivamente il foraggio dal terreno (Krone Lift Effect) e quindi minimizzano il rischio di contaminazione, migliorando significativamente la qualità del foraggio. Ogni braccio porta quattro di questi denti da 10,5 mm. In ambito voltafieno, il KW 11.22 è il più grande modello portato attualmente sul mercato, sostiene Krone. Dotato di 10 rotori per una larghezza di lavoro di 10,95 m, la macchina risponde a un trend in cui gli utilizzatori comprano trattori ad alta potenza e aumentano gli sforzi per ottimizzare la loro efficienza. I rotori da 1,53 m di diametro con sei bracci portadenti e denti di diversa lunghezza garantiscono valori di spandimento ottimi e uniformi. Krone ha presentato novità anche in tema di carri trasporto trinciato. Negli ultimi 50 anni i rimorchi tradizionali di trasporto trinciato per il mais sono stati costruiti alla stregua degli spandiletame e dei carri autocaricanti. Il design, però, si basava su un approccio multi-telaio, che ha portato a un corpo piuttosto complesso e un elevato peso morto. Questi limiti hanno ispirato Krone a rompere con la tradizione e a sviluppare un design innovativo per i rimorchi di mais. I nuovi rimorchi TX si segnalano per il concetto telaio unico, il corpo integrale e la barra di taglio articolata. Tra i vantaggi si segnalano il telaio autosospeso più leggero del 15% rispetto a un rimorchio tradizionale, e la capacità maggiorata di circa 2 m3. A proposito di carri autocaricanti, invece, le novità hanno riguardato i modelli ZX, adesso dotati di un sistema automatico di affilatura. Nel giro di due minuti il nuovo sistema Speed-Sharp affila tutti coltelli della barra di taglio TX senza che l’operatore debba prima rimuovere i denti. Lo Speed-Sharp è un rotore dotato di 23 apposite mole montato sul gruppo denti e assicura che i denti affilanti diano sempre una molitura precisa. 

Presse

Passiamo alla pressatura, partendo dalle big baler. Con il modello Big Pack 870 HDP HighSpeed Krone lancia una nuovo studio di fattibilità nel mercato delle big baler. «Questo piccolo modello con il kit MultiBale potrebbe essere un’opzione attraente per alcuni mercati esteri, quindi stiamo attualmente lanciando un numero di prototipi per testare il responso dei mercati» ha detto il direttore generale Wilhelm Voss. La 870 HDP HighSpeed copre il gap tra le presse ad alta densità e le odierne big baler convenzionali e consente di produrre grandi balle nel campo e di dividerle fino a 9 piccole balle in azienda. La camera di pressatura è larga 80 cm e alta 70 cm e ci sono cinque doppi legatori anziché i soliti quattro. Nella modalità MultiBale, due legatori legano le balle piccole e gli altri tre la balla grande, che può essere lunga da 1 a 2,7 m. Novità hanno riguardato anche le rotopresse, prima fra tutte la nuova Fortima F 1250 a camera fissa (peraltro già anticipata a Fieragricola di Verona), che segue la Round Pack 1250, per balle da 1,25 m di diametro. Si segnala per l’elevato comfort per l’operatore e il livello di specifiche unico tra cui il pick-up da 2,05 m, l’elevatore a catenaria con barre e la tecnologia di legatura a rete e/o a spago. La camera di pressatura completamente chiusa e il singolo elevatore con catenaria continua e barre assicurano elevata densità e ridotte perdite. Infine, la nuova gamma Comprima X-treme, con un modello che si segnala nelle condizioni di raccolta più difficili che si possono presentare in alcune parti del mondo (cioè raccolta di insilato umido). Questo miglioramento è stato ottenuto implementando il pick-up, il rotore di taglio e l’elevatore NovoGrip. Quest’ultimo, dotato di barre con cinghie in tessuto gommato a scorrimento continuo, trasforma il prodotto raccolto in balle compatte e stabili. Le cinghie estremamente larghe e spesse della Comprima X-treme sono resistenti, durature ed efficienti in tutte le condizioni, anche con insilati pesanti. La larghezza di lavoro del pick-up è di 2.150 mm, mentre il diametro dei denti è stato aumentato da 5,5 a 6 mm. La camera fissa produce balle con diametro di 1,25 m, quella semivariabile da 1,25 a 1,50 m, quella variabile da 0,90 a 1,50 m.

Allegati

Krone, gli specialisti della fienagione

Pubblica un commento