Klimaenergy e Klimamobility tornano a Fiera Bolzano dal 26 al 28 marzo 2015

Klimaenergy, fiera internazionale per l’applicazione innovativa delle energie rinnovabili, e Klimamobility, Salone per la mobilità sostenibile, diventano biennali a partire…


Klimaenergy, fiera internazionale per l’applicazione innovativa delle energie rinnovabili, e Klimamobility, Salone per la mobilità sostenibile, diventano biennali a partire dall’edizione 2015. Una scelta strategica di Fiera Bolzano per rispondere alle rinnovate esigenze del mercato energetico.

E’ ampiamente condiviso il consenso da parte delle aziende e dei professionisti delle energie rinnovabili sulla scelta di Fiera Bolzano di rendere Klimaenergy un appuntamento biennale. Tale scelta si affianca a quella di specializzare ulteriormente l’offerta espositiva della manifestazione e di prestare un occhio di riguardo alle aziende estere con una presenza del 35% sulle 150 attese. Una nuova direzione che testimonia il costante impegno di Fiera Bolzano nel proporre un know how e nuovi contribuiti che provengono anche da quei paesi, come Austria e Germania, in grado di stimolare il mercato italiano. Il prossimo appuntamento con Klimaenergy e Klimamobility è per il 2015.

“Rendere biennale la fiera sincronizza la fiera stessa con le necessità del ciclo dell’innovazione di settore. Infatti, in un settore ad alto contenuto tecnologico e con un grado di complessità crescente, il tempo necessario per trasformare le nuove idee e validarle in prodotti e servizi sul mercato risulta spesso maggiore di un anno. Questa soluzione consentirà alle aziende di presentare e di comunicare al meglio le proprie novità tecnologiche”, spiega Stefano Dal Savio, Area Manager del cluster Energia & Ambiente del TIS innovation park, partner di Klimaenergy.

“L’attenzione rivolta ai temi energetici è da molti anni un argomento di grande importanza per il nostro polo fieristico”,  afferma Reinhold Marsoner, Direttore di Fiera Bolzano. “Abbiamo avviato un cammino di crescita offrendo la nostra esperienza e il know-how tipicamente altoatesino per promuovere la divulgazione di tematiche ambientali ad ampio raggio. Fortemente convinti e impegnati nella costruzione di una cultura energetica alternativa a quella del petrolio, continuiamo a credere nelle nostre manifestazioni ‘Klima’ e a proporre fiere che rispondano esattamente alle esigenze del mercato”, conclude Marsoner.

Con la scelta di rendere questo evento a scadenza biennale, Klimaenergy continua il proprio percorso di qualificazione dell’offerta fieristica e di supporto al business alle aziende espositrici impegnate sul fronte dell’applicazione innovativa delle energie rinnovabili. A completare l’offerta, Klimamobility per il settore della mobilità sostenibile.

Questo nuovo percorso prevede la programmazione biennale di Klimaenergy e Klimamobility negli anni dispari a partire dal 2015 mentre, negli anni pari a partire dal 2016, Fiera Bolzano, in collaborazione con i propri autorevoli partner, mantiene l’organizzazione annuale di Congresso internazionale di primo livello focalizzato sulle più attuali tematiche energetiche. A cadenza annuale, con la sola pausa prevista per l’edizione 2014, anche il Klimaenergy Award.

“Il Klimaenergy Award è ormai una vera e propria cassa di risonanza per le buone pratiche ambientali ideate e implementate dai Comuni e dalle Province italiane. Giunto alla sua sesta edizione nel 2013 per volontà di Fiera Bolzano e di Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, l’iniziativa nasce in collaborazione con la Provincia Autonoma di Bolzano, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Tis innovation park, Legambiente, Eurac Research, Anci e con il patrocinio dell’Acri. Questo premio fa leva sui risultati tangibili e sulla replicabilità dei progetti presso altre Amministrazioni e sottolinea come sia importante in questo momento storico – economico valorizzare tutte le iniziative che possano contribuire a migliorare la posizione italiana rispetto agli obiettivi da raggiungere nel 2020 in termini di efficienza energetica, produzione di energia da fonti rinnovabili e abbattimento dell’inquinamento”, afferma L’Avv. Luciano Barsotti, Presidente della Commissione Ambiente dell’ACRI (nonché Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio  di Livorno), sicuro della bontà nella decisione di mantenere questo premio anche negli anni in cui non si svolgono Klimaenergy e Klimamobility.


Pubblica un commento