Iscrizioni in aumento agli agrari del Veronese

scuola_TV_37-600x400.jpg

Boom di studenti all’Istituto “Stefani-Bentegodi” di Isola della Scala

L’articolo Iscrizioni in aumento agli agrari del Veronese è un contenuto originale di Terra e Vita.

L’Istituto di istruzione superiore “Stefani-Bentegodi”, con sede centrale a Isola della Scala (Vr), inizia con numeri record l’anno scolastico 2016-2017: 1.747 alunni, suddivisi nelle cinque sedi dislocate in provincia. Di questi studenti, 874 sono iscritti all’indirizzo tecnico agrario, 703 all’ex istituto professionale (“Servizi per l’agricoltura”) e 170 all’indirizzo socio sanitario.

«Negli ultimi tre anni – racconta il dirigente scolastico Filippo Bonfante – c’è stato un incremento di iscritti.  Ad esempio nella sede di S. Pietro in Cariano quest’anno abbiamo tre classi prime in più rispetto allo scorso anno scolastico, per un totale di 470 studenti. Registriamo inoltre un numero importante di ragazzi che dopo il diploma tecnico si iscrivono all’Università, direi tra il 70-80%».

D’altra parte sembra proprio che nella provincia veronese i giovani che scelgono l’agricoltura siano in aumento. Secondo Unioncamere, per esempio, nel secondo trimestre 2016 il numero delle imprese agricole under 35 nel veronese ha fatto registrare un +4,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

L’Istituto fa parte della Rete delle scuole agrarie e forestali del Triveneto. La Rete, spiega Bonfante, «intende collegare le diverse scuole e di rappresentare le loro esigenze presso ministero, regione, enti locali, organismi agricoli. Obiettivi promuovere il rinnovamento tecnologico, didattico e scientifico, favorire gli scambi di esperienze didattiche e professionali, favorire gli incontri con gli studenti».

Le sedi della scuola sono situate a Isola della Scala, Buttapietra, Caldiero, Villafranca e S. Pietro in Cariano, tutte località in provincia di Verona: si differenziano per indirizzi scolastici e per specificità legate al territorio.

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 37/2016 L’Edicola di Terra e Vita