Il Consorzio Olio Dop Seggiano si rinnova

logo-Seggiano-400x400.jpg

Si è riunita recentemente presso l’Unione dei Comuni dell’Amiata grossetana la prima assemblea dopo l’elezione del nuovo direttivo

L’articolo Il Consorzio Olio Dop Seggiano si rinnova è un contenuto originale di Olivo e Olio.

L’olio Dop Seggiano verso un vero Consorzio di Tutela per rilanciare la partecipazione dei soci e la lotta alla mosca olearia. La prima assemblea dopo l’elezione del nuovo direttivo si è riunita recentemente presso l’Unione dei Comuni dell’Amiata grossetana, presenti i soci e le aziende produttrici dell’olio extra vergine di oliva ottenuto dalla varietà Olivastra seggianese.  Ha effettuato il primo intervento Luciano Gigliotti, presidente del Consorzio di Tutela, illustrando le varie attività che si svolgeranno nei prossimi sei mesi, ottenendo la fiducia da parte dei soci. Intanto, prosegue la strada verso la realizzazione di un vero Consorzio di Tutela della Dop Seggiano, che sia capace di controllare il corretto uso del nome della cultivar Olivastra Seggianese in etichetta.

Sarà attivato un piano di azione per contrastare la mosca olearia in vista della raccolta 2017 e saranno sostenuti i soci nella partecipazione al prossimo Pif (Progetto Integrato di Filiera) sull’olio, offrendo loro nuove opportunità di accesso al credito. Altri obiettivi del Consorzio sono promuovere nelle scuole una proposta a favore dell’educazione alimentare e dei corretti stili di vita, aprire una pagina facebook e potenziare il sito internet. Favorevole ai nuovi accordi di Parigi sul clima, appena ratificati dal Parlamento europeo, il Consorzio spera in quelle azioni di contrasto al riscaldamento globale indispensabili alle piccole e medie aziende, in quei settori dell’agricoltura, quali l’olivicoltura, che più risentono degli effetti del cambiamento climatico che ha portato all’accentuarsi degli attacchi della mosca olearia.