Norcia non si ferma e riparte da Gustus

Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 20/11/2016 - 22/11/2016
12:00 am

Location
Gustus

Categories No Categories


Presenza solidale dei produttori umbri a Napoli che lanciano un messaggio preciso: a fine anno non mancheranno in tavola i legumi e i salumi della Cooperativa della Lenticchia di Castelluccio. Plauso dall’amministrazione comunale

Il messaggio parte da Napoli: Norcia non si arrende ed a Natale non farà mancare i suoi tradizionali prodotti sulle tavole degli italiani. L’annuncio lo daranno i produttori della Cooperativa della Lenticchia di Castelluccio che saranno fra i maggiori protagonisti della terza edizione di GUSTUS, l’expo dei sapori mediterranei in programma alla Mostra d’Oltremare da domenica 20 a martedì 22 novembre.
Una presenza significativa quella della cooperativa che raggruppa 25 fra imprese e soci, veri artigiani della produzione, oltre che delle rinomate lenticchie IGP di Castelluccio, anche dei famosi prosciutti e salumi in genere, richiestissimi e distribuiti in tutto il mondo da Sapori di Norcia.
Su invito di Progecta, società organizzatrice di GUSTUS, gli imprenditori umbri saranno a Napoli per proporre tutte le loro produzioni e testimoniare la volontà di riprendere al più presto le normali attività, da considerare solo momentaneamente condizionate dai recenti eventi sismici.
“Il Comune di Napoli è da sempre in prima linea nel promuovere azioni benefiche e solidali verso i più bisognosi” sostiene l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Napoli, Enrico Panini “Siamo felicissimi che gli organizzatori di GUSTUS, da sempre attenti e puntuali, abbiano preso la decisione di ospitare nella loro iniziativa i produttori di Norcia. Speriamo in una grande partecipazione affinchè si possa portare un concreto aiuto alle popolazioni colpite dal terremoto”
“Il pericolo che possa verificarsi assenza dei nostri prodotti nelle norcinerie e sugli scaffali di supermercati e centri commerciali, non sussiste – spiega Sante Coccia, presidente della cooperativa – il raccolto delle nostre lenticchie di Castelluccio è stato fatto ancor prima del terremoto di Amatrice ed è stato già lavorato, per cui non ci saranno problemi. Per quanto riguarda i salumi, l’ultimo terremoto ci ha colti nella fase di insacchettamento che sta proseguendo nelle imprese che non hanno subito eccessivi danni. In pieno spirito cooperativo infatti, ci si sta dando una mano un l’altro, augurandosi che si possa ritornare alla normalità in un futuro non troppo lontano”.
In più, c’è da aggiungere che sono tante le piccole aziende che dispongono di magazzini ben forniti che in questi giorni sono sottoposti a stretta sorveglianza per impedire azioni di sciacallaggio e per i quali GUSTUS vuole rappresentare un’opportunità di distribuzione e smaltimento dei prodotti stessi.
La domanda infatti è enorme. Dopo il sisma di fine ottobre è scattata una solidarietà praticamente universale. “Tutti vogliono i nostri prodotti, dai grandi gdo italiani a quelli di tutto il mondo. Un motivo in più per mandare avanti la distribuzione celermente”. Quel che è certo è che nelle festività di fine anno, il classico zampone sarà accompagnato a tavola dalle lenticchie di Castelluccio, con un significato che quest’anno andrà oltre il semplice ‘buon anno’.
Il futuro invece è già iniziato. “Per legumi e cereali, appena saranno liberate dalle macerie le strade che portano a Castelluccio, rimetteremo mano ai nostri terreni che non hanno risentito del sisma, diversamente dal paese che è distrutto. Per le altre imprese di produzione di salumi, bisognerà aspettare che si possa accedere alla aziende che ricadono nella zona rossa per verificare dove e come ripartire a pieno regime”.

Per maggiori informazioni : http://www.gustusnapoli.com/


Pubblica un commento