Difesa fitosanitaria: le novità per il 2016

Le hanno presentate le società agrochimiche al 27° Forum di “Medicina vegetale” dell’Arptra di Bari Leggi l’articolo originale Difesa fitosanitaria:…

Immagine-3989-533x400.jpg

Le hanno presentate le società agrochimiche al 27° Forum di “Medicina vegetale” dell’Arptra di Bari

Leggi l’articolo originale Difesa fitosanitaria: le novità per il 2016 su Colture Protette.

Fungicidi, a volte induttori di resistenza e stimolatori delle difese naturali. Sono soprattutto questi i nuovi agrofarmaci per le colture orticole, floricole e ornamentali presentati dalle società agrochimiche al 27° Forum di “Medicina vegetale”, organizzato dall’Associazione regionale pugliese dei tecnici e ricercatori in agricoltura a Bari.
Arysta Lifescience Italia
Meccanismo d’azione tramite elicitori (composti che attivano la difesa naturale nelle piante), integrazione strategica con linee di difesa convenzionali, riduzione di quantità e numero residui, ottimale gestione delle resistenze. Sono i punti di forza di Vacciplant®, stimolatore delle difese naturali delle piante a base dell’oligosaccaride laminarina 45 g/l (5%), per il controllo dell’oidio e della botrite della fragola e della peronospora della lattuga e simili. La laminarina, un ingrediente naturale estratto dall’alga bruna laminaria (Laminaria digitata), è uno strumento, come un vaccino, che innesca i meccanismi di difesa per preparare la pianta all’attacco del patogeno. L’integrazione dei fungicidi con elicitori garantisce: efficacia invariata, spettro di azione allargato, riduzione di quantità di residuo e numero di residui sul frutto, prevenzione delle resistenze.
Bayer CropScience
Attività preventiva eccellente, ottima difesa della vegetazione, compresa quella neoformata (foglie e steli), elevata protezione dei frutti, alta resistenza al dilavamento, ottima combinazione di due sostanze attive in funzione antiresistenza. Sono gli elementi distintivi di Consento®, fungicida sistemico proposto da Bayer CropScience per il controllo della peronospora (Phytophthora infestans) e dell’alternaria (Alternaria solani) su pomodoro (serra e pieno campo) e patata (pieno campo).
Consento® realizza una sinergia perfetta fra le due sostanze attive complementari, fenamidone (75 g/l) e propamocarb idrocloruro (375 g/l), entrambe di origine Bayer. Fenamidone inibisce la respirazione mitocondriale, blocca tutti gli stadi del processo infettivo, con attività antisporulante, possiede proprietà translaminari, aderisce alle cere su frutti e foglie. Propamocarb altera la permeabilità della membrana cellulare, inibisce la crescita del micelio, la produzione di spore e la loro germinazione, è sistemico, per cui viene rapidamente assorbito e ridistribuito all’interno della pianta.
Formulato come sospensione concentrata (SC), Consento® è utilizzabile alla dose di 2 l/ha. Sono permesse tre applicazioni su pomodoro (tempo di carenza 3 giorni), impiegando il prodotto preferibilmente tra le fasi di sviluppo vegetativo e inizio ingrossamento delle bacche, e quattro su patata (7 giorni), durante tutte le fasi di sviluppo vegetativo della coltura. L’intervallo fra i trattamenti è di 7-10 giorni.
Certis Europe
Elevata efficacia grazie alla formulazione brevettata e all’elevato rilascio di ioni rame disponibili, ottima selettività per la coltura e nessun imbrattamento sui frutti, bassa dose di impiego, eccellente solubilità e miscibilità, ridotto apporto di rame metallo nell’ambiente rispondendo in pieno alle restrizioni di impiego di rame in agricoltura. Sono i punti di forza di Kocide® Opti, fungicida a base di rame metallo (sotto forma di idrossido di rame 30%) presentato da Certis Europe. Registrato su pomodoro da mensa e melanzana in pieno campo contro peronospora, alternaria, septoria e, come attività collaterale, batteriosi, è formulato in granuli idrodispersibili, formulazione che, grazie all’estrema finezza delle particelle e all’elevata qualità del processo produttivo, garantisce ottima fluidità del prodotto, nonché elevata adesività e persistenza sulla superficie fogliare delle colture trattate: tali caratteristiche consentono maggiore attività fungicida e battericida e di conseguenza una notevole riduzione dei dosaggi unitari di rame. Kocide® Opti va utilizzato alla dose di 100-150 g/hl. È consentito effettuare al massimo 6 applicazioni per ciclo colturale, con intervalli di 7 giorni fra l’uno e l’altro.
Gowan Italia
Induzione delle difese naturali della pianta, ottima efficacia per il controllo dell’oidio, effetto elicitore sistemico e resistente al dilavamento, assenza di tossicità per l’uomo, gli animali e l’ambiente, perfetta selettività per le colture. Sono i punti di forza di Ibisco®, induttore di resistenza di Gowan Italia, costituito dalla sostanza attiva Cos-oga 12,5 g/l, in corso di registrazione per il controllo dell’oidio delle cucurbitacee e solanacee in serra.
Cos-oga, prima sostanza attiva in Europa autorizzata come “sostanza a basso rischio”, è un complesso brevettato di oligosaccaridi di origine naturale, formato da due parti: “Cos” (chito-oligosaccaridi), derivati dalla depolimerizzazione del chitosano (componente anche delle pareti cellulari fungine) estratto dalla chitina dell’esoscheletro dei crostacei, e “Oog” (oligo-galaturonidi), derivati da pectine (componenti delle pareti cellulari vegetali) estratte dalla buccia di agrumi e mele. Agisce come “elicitore” (attivatore) delle difese naturali della pianta: legandosi ai recettori della membrana vegetale, produce un doppio segnale biochimico che si diffonde nella pianta e provoca diverse risposte fisiologiche di difesa, come ad esempio: ispessimento delle pareti vegetali attraverso la deposizione di callosio e lignina, effetti su attività perossidasica, bio-sintesi di proteine di patogenesi “PR protein”, coinvolte nel meccanismo di Resistenza Sistemica Acquisita “SAR”. Ibisco® va utilizzato preventivamente, con almeno 2-3 interventi fogliari prima degli attacchi del patogeno, in modo da manifestare un effetto elicitore “cumulativo”.
Gowan Italia ha inoltre annunciato l’estensione di etichetta di Zoxium® 240 SC (zoxamide pura 240 g/l) su cucurbitacee a buccia commestibile (cetriolo, cetriolino, zucchino dolce e da fiore, in pieno campo e serra) e cucurbitacee a buccia non commestibile (cocomero, melone, zucca, ecc., in pieno campo e serra) contro peronospora (Pseudoperonospora cubensis) e su ortaggi a bulbo (aglio, cipolla, scalogno, in pieno campo) contro peronospora (Peronospora destructor), sempre alla dose di 0,625-0,75 l/ha, con intervallo fra i trattamenti di 8-10 giorni, quattro trattamenti (di cui al massimo tre consecutivi), tempo di carenza di 3 giorni per le cucurbitacee e di 14 per gli ortaggi a bulbo.
Invece per Presidium® One (zoxamide 180 g/l + dimetomorf 180 g/l), in corso di registrazione, l’etichetta proposta da Gowan Italia comprende pomodoro (peronospora, alternaria; tempo di carenza 3 giorni), patata (peronospora, alternaria; 7), cetriolo, cetriolino e zucchino (peronospora; 3), melone (peronospora; 3), aglio, cipolla e scalogno, in pieno campo (peronospora, 14) alla dose di 1 l/ha.
Nufarm Italia
Azione disidratante/dissolvente dei corpi degli insetti e degli organi dei funghi fitopatogeni, ottima efficacia adulticida e su tutte le forme mobili (neanidi, ninfe, ecc.), velocità d’azione (poche ore), azione sui parassiti per contatto diretto, modo di azione originale rispetto ad altre molecole, assenza di sviluppo di resistenze da parte di fitofagi e funghi, compatibilità con il lancio o la presenza di organismi utili (predatori, parassitoidi), breve intervallo di sicurezza (3 giorni su tutte le colture), sinergia e complementarietà con molti fungicidi e insetticidi. Sono le proprietà biologiche di Prev-am Plus, innovativo insetticida/fungicida di Nufarm Italia, autorizzato su numerose colture orticole, floricole e ornamentali.
Prev-am Plus, a base di olio essenziale di arancio dolce (60 g/l) ottenuto con un particolare processo industriale di spremitura a freddo, formulato come liquido solubile (SL) e consentito in agricoltura biologica, agisce indipendentemente dallo stato fisiologico delle piante, a differenza di altri insetticidi o fungicidi sistemici o citotropici. Il suo particolare modo d’azione è una valida arma per ridurre o prevenire la pressione selettiva di malattie e fitofagi interessati a fenomeni di resistenza o assuefazione.
Scam
Scam ha presentato la richiesta di estensione di impiego dei formulati Armicarb® 85 di Scam e Karma® 85 di Certis Europe per il contenimento dell’oidio delle solanacee (pomodoro, melanzana e peperone) in coltura protetta e della rosa.
Questo fungicida di contatto, con attività preventiva e parzialmente curativa nei confronti dell’oidio, è costituito da bicarbonato di potassio 85% efficacemente formulato come polvere solubile, la cui “componente attiva” ha attività fungistatica e fungicida. Il prodotto grazie a una formulazione high tech (in elevata purezza, viene sottoposto a un processo di micronizzazione e di reazione, con aggiunta di adesivanti e coformulanti), acquisisce efficacia ottimizzata, buona persistenza (8-10 giorni), ottima selettività sulla coltura, buona resistenza al dilavamento.
Punti di forza del fungicida sono: diversi meccanismi di azione con attività multi sito e basso rischio di insorgenza di resistenze, ampio spettro di azione nei confronti di diversi fitopatogeni, massima efficacia in coincidenza di condizioni climatiche (pioggia, rugiada, umidità relativa elevata) predisponenti le infezioni, elevata efficacia preventiva, curativa ed eradicante, nessun residuo e nessun Lmr previsto, massima selettività per insetti pronubi e impollinatori, capacità di allungare la shelf life dei frutti, ammissione in agricoltura biologica. Prima dell’estensione di etichetta era già registrato per l’oidio su altre ortive: fragola, zucchino, cetriolo, cetriolino, colture porta seme ortaggi, erbe fresche e ornamentali.
I due formulati vanno applicati: su solanacee, alla dose di 300 g/hl, preventivamente dallo stadio di prima foglia a completa maturazione dei frutti, ripetendo le applicazioni ogni 7 giorni; su rosa, alla dose di 500 g/hl, preventivamente con applicazioni fogliari allo sviluppo delle parti vegetative e con applicazioni sul bocciolo all’emergenza delle infiorescenze, ripetendo le applicazioni ogni 7 giorni.
Xeda Italia
Promanal Neu, proposto da Xeda Italia, è un olio di paraffina ad alto grado di raffinazione e qualità farmaceutica: dotato di attività insetticida e acaricida, è utile nella lotta invernale e primaverile-estiva contro moltissimi insetti dannosi a numerose colture orticole. L’attività si manifesta essenzialmente per asfissia, coprendo il corpo degli insetti con una sottile pellicola e penetrando per capillarità nei loro canali tracheali che rimangono occlusi (a tale penetrazione fa seguito un’azione irritante e quindi la morte per asfissia); ma si evidenzia anche con un effetto repellente contro numerosi fitofagi, inibendo l’alimentazione e l’ovideposizione.
Promanal Neu è registrato per l’applicazione in serra su cetriolo, melone, zucchino, peperone, pomodoro e melanzana, contro mosca bianca (Bemisia tabaci, Trialeurodes vaporariorum) e tripidi (Frankliniella occidentalis, Thrips spp.), alla dose di 1 litro/hl (3-12 l/ha), distribuito con volumi di acqua di 300-1.200 litri/ha; occorre intervenire al primo apparire dei parassiti, effettuando al massimo tre trattamenti/anno alla distanza di 7-15 giorni l’uno dall’altro (con l’introduzione in serra di insetti utili l’intervallo di applicazione non deve essere inferiore a 60 giorni). Invece per il pieno campo è registrato su cavolfiori e cavoli broccoli, contro mosca bianca (Aleyrodes proletella), alla dose di 1-2 litri/hl (3-20 l/ha), distribuiti con volumi di acqua di 300-1.000 litri/ha; occorre intervenire al primo apparire dei parassiti, effettuando al massimo due trattamenti/anno alla distanza di 60 giorni l’uno dall’altro. Promanal Neu deve essere applicato da solo ed è sempre consigliabile evitare di trattare piante sotto stress, in periodi di forte siccità, eccessiva umidità e gelo.