Concimi Ue, la bozza arriva in Parlamento

Bags

La norma potrebbe essere a regime nel 2018 o nel 2019

Leggi l’articolo originale Concimi Ue, la bozza arriva in Parlamento su Terra e Vita.

È pronta la bozza di regolamento per armonizzare tutte le normative attualmente in vigore nei vari Paesi europei in materia di fertilizzanti. Si tratta di un passo importante verso l’emanazione del regolamento definitivo, che dovrebbe essere approvato entro il 2017. La bozza è stata trasmessa dalla Commissione al Parlamento e al Consiglio europeo che ne dovranno accettare ed eventualmente modificare i contenuti. Una volta approvato il regolamento potrà essere applicato da tutti i Paesi europei senza necessità di recepimento nel diritto nazionale, dopo un periodo transitorio (da stabilire ma in genere compreso fra sei mesi e due anni) che consentirà alle imprese e alle autorità pubbliche di adeguarsi alle nuove norme.
Verosimilmente la nuova norma potrebbe essere a regime nel biennio 2018-2019.
Ricordiamo che il regolamento sui concimi in vigore dal 2003 (noto come 2003/2003) assicura esclusivamente la libera circolazione sul mercato dei prodotti di tipo convenzionale, di estrazione mineraria oppure ottenuti per via chimica, mentre non comprende i prodotti più innovativi realizzati a partire da materiali organici.  Così l’accesso al mercato dei concimi organici e organo-minerali così come quello dei biostimolanti, resta vincolato al riconoscimento reciproco tra gli Stati membri e spesso risulta pesantemente ostacolato da norme nazionali divergenti.
La nuova normativa (elaborata in oltre due anni di lavoro attraverso una serie di working group) s’inserisce nel pacchetto di norme dell’economia circolare che, dopo lo sviluppo sostenibile e la green economy si trova adesso al centro delle politiche ambientali europee.

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 16/2016 L’Edicola di Terra e Vita