Cifo partner di Combi Mais 3.0

Un modello virtuoso per l’agricoltura del futuro L’articolo Cifo partner di Combi Mais 3.0 è un contenuto originale di Terra…

cifo.jpg

Un modello virtuoso per l’agricoltura del futuro

L’articolo Cifo partner di Combi Mais 3.0 è un contenuto originale di Terra e Vita.

Dopo tre anni di ricerca e sperimentazione, sono incoraggianti i risultati del progetto Combi Mais Idrotechnologies 3.0, di cui Cifo, azienda con un’esperienza di oltre 50 anni nel settore della nutrizione vegetale, è partner e fornitore.

L’obiettivo di questo innovativo protocollo, messo a punto da Mario Vigo, Presidente del Centro Studi Innovagri, è quello di ottenere una granella di mais di elevata qualità, e in quantità maggiori, utilizzando una metodologia di produzione attenta alla tutela della biodiversità e sostenibile dal punto di vista sociale, economico e ambientale, perché basata sulla riduzione dell’impiego di acqua e dunque anche dei costi.

L’iniziativa, messa a punto nel 2014 su un’area test di 10 ettari presso l’Azienda Agricola Folli della famiglia Vigo di Robbiano di Mediglia (Mi), è proseguita anche nel 2015 interessando un’area di oltre 30 ettari e, visti i risultati registrati ad oggi, si propone di andare ancora avanti per raggiungere l’ambizioso obiettivo di produrre 20 tonnellate di granella di mais a ettaro per 30 ettari di coltivazione.

Oltre all’aumento della produzione e alla diminuzione dei costi, si presta una crescente attenzione alla qualità e alla sicurezza del prodotto, in particolare con il continuo monitoraggio lungo tutte le fasi produttive, che mantiene sotto controllo le aflatossine (micotossine altamente tossiche) che derivano dal mais.

In quanto partner del progetto, Cifo fornisce il supporto tecnico insieme ad alcuni prodotti specifici, dedicati alla nutrizione speciale, fogliare e idrosolubile. Tra questi NGN 2000 e cifovir 1, le due specialità che contraddistinguono la metodologia Cifo su mais, formulati che si collocano nelle fasi del controllo delle infestanti per migliorare l’efficacia dei trattamenti e diminuire lo stress per la coltura.

«Siamo orgogliosi di essere parte del team di Combi Mais, un progetto che rappresenta un vero e proprio modello virtuoso per l’agricoltura del futuro assolutamente in linea con la nostra filosofia aziendale – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Cifo Leonardo Valenti – siamo infatti pienamente convinti che ricerca e tecnologia possono e devono essere sempre più al servizio di un’agricoltura eco-compatibile e per questo, da sempre, siamo impegnati nella formulazione di prodotti a basso impatto ambientale per la nutrizione e la protezione delle diverse colture».

Oltre a Cifo, partner del progetto sono: Syngenta, Netafim, Unimer, Kuhn e Molino F.lli Martini.

Per informazioni:
CIFO
www.cifo.it