Il Network

Servizi

Ricerca

Cerca powered by Google

Login

Cereali. Prezzi nazionali e mondiali a confronto (dall'8 al 14 novembre 2013)

Frumento tenero. Frumento duro. Mais. Cereali foraggeri e oleaginose

Stefano Serra, Terra e Vita

TV_13_46_tenero

15 Novembre 2013

Frumento tenero

ITALIA

la settimana senza modifiche di tendenza salvo qualche tensione per i misti rossi che scontano ritardi negli arrivi dal Centro Europa ed l'atteso minore import dall'estero (Russia). I molini restano sulla decisione di un basso livello di scorte, nella convinzione che nulla muterà (prezzi, cambio €/$ e sceanari) sul medio-breve periodo; sul fronte dell'offerta si registra una eccedenza di rossi di forza che si scontra con l'offerta comunitaria. Le principali Borse merci confermano per le prime due classi merceologiche le quotazioni della scorsa settimana, mentre sono in aumento di 1-2 €/t le classi 3 e 4 e gli altri usi: i rossi di forza nostrani sono sui 245-250 partenza, i misti rossi sui 215-225; i grani di forza USA-Canada 290 €/t partenza porto.

 

Frumento duro


ITALIA

ennesima settimana di invariati a confermare che le coperture sul pronto esistono e che la domanda, prima di coprire il secondo semestre di campagna vuole maggiore chiarezza sugli scenari. La qualità non è ancora pienamente remunerata, ma per il 2014 i giochi sono ancora aperti avendo i molini buone coperture di grani "di base" ma insufficienti volumi di grani da taglio alto-proteici. Gli arrivi di grano comunitario ed estero calmiera le piazze da Nord a Sud : il "Fino" partenza Foggia resta sui 245 €/t e all'Ager Bologna il partenza quota sui 260 €/t.

 

Mais


ITALIA

il mercato soffre la domanda incostante e la ripresa degli arrivi del prodotto "ritardatario" dal Centro Europa. Buona la disponibilità anche sui porti a calmierare ulteriormente le quotazioni sulle piazze del Nord. L'offerta locale resta presente e trae sostegno anche dalla costante domanda bio-energetica, ma la tendenza è ribassista stante l'attesa per un'ulteriore pressione da parte di Francia, Ungheria-Romania e Ucraina. Bologna e Milano consolidano cali rispettivamente di 1 e 2 €/t e si allineano sempre più ai prezzi arrivo stabilimento del comunitario.

 

Cereali foraggeri e oleaginose


ITALIA

Cereali Foraggeri: : tengono i grani che beneficiano della minore disponibilità sul prontissimo. Bene anche il sorgo bianco che recupera, mentre è stabile l'orzo che resta il meno attraente come quotazione. Il mercato scambia il minimo necessario con grano e sorgo che al rialzo rispettivamente su 212 (+2) €/t arrivo e 187 (+2) €/t partenza; stabili gli orzi arrivo sui 205 €/t.

Oleaginose:
le notizie mondiali scontano le stime di semina in America Latina ed il recupero del dollaro sull'euro. La disponibilità copre le richieste sia di nazionale, quotata partenza oltre i 430 €/t, che di merce estera che vale un 5-10 €/t in più della nostrana.

 

Il commento completo sui prezzi europei e mondiali su Terra e Vita.