Cereali. Prezzi nazionali e mondiali (20 – 26 gennaio)

TERRA E VITA settimana del 26 Gennaio 2017

Frumento tenero. Frumento duro. Mais. Cereali foraggeri e oleaginose

L’articolo Cereali. Prezzi nazionali e mondiali (20 – 26 gennaio) è un contenuto originale di Terra e Vita.

Frumento tenero   

Freccia_Verde ITALIA

la settimana ha fatto registrare una dualità di comportamento e di scambi con i grani di alta qualità e di forza meno richiesti rispetto ai “misti” che invece hanno consolidato il trend rialzista iniziato con il nuovo anno. La domanda molitoria è presente ma alla giornata con forte attenzione la rapporto qualità prezzo stante il basso livello di quotazioni delle farine. In esecuzione. Bologna e Milano all’unisuono mettono 2 €/t sulle classi 3 e 4; invariate le classi 1 e 2. Un rosso arrivo vale un 192 €/t (+2), i “bianchi” sui 193 €/t (inv) con i grani di forza sui 235 €/t. Confermate le quotazioni dei comunitari di forza e degli esteri nordamericani; panificabili al rialzo.

Frumento duro

prezzi

freccia_uguale ITALIA

staticità di quotazioni da Nord a Sud con le borse di Foggia, Bologna e Milano invariate ai livelli di inizio anno. Qualche attività per coperture di complemento e verso i porti, ma pesano sul mercato gli acquisti di merce estera fatti nel 2016 per consegna 2017; interesse per i mesi primaverili su tutte le tipologie causa un rallentamento dell’offerta sia nazionale che dall’Europa e dal Nordamerica ed incertezza sull’evolversi climatico. Il “Fino con 13% proteina” si conferma da Nord a Sud sui 230-235 €/t arrivo, il “Fino generico” sconta un 10 €/t ed i Mercantili un 15 €/t; rivendite di estero proteico.

Mais

prezzi

Freccia_Verde ITALIA

mercato che si mantiene al lieve costante rialzo per l’origine nazionale ma che non mostra a supporto di questa tendenza alcun segnale oltre al limitato livello di scambi con domanda e offerta arroccati sulle posizioni già prese. Lo “spread” con i cereali a paglia resta immutato e non si vedono all’orizzonte cambiamenti nella domanda che, in aggiunta, continua a trovare ampia disponibilità sui porti e dalla comunità. Le quotazioni del nazionale, con i +1 €/t su Bologna e + 2 €/t su Milano, portano il mais “con caratteristiche” sui 183-185 €/t ed il “generico” sui 180 €/t; le origini comunitarie valgono un 185 €/t e l’extra-EU un 193 €/t.

Cereali foraggeri e oleaginose

prezzi

freccia_uguale ITALIA

Cereali Foraggieri: poco o nulla da segnalare con consolidamento delle posizioni e scambi che restano di routine senza cambiamenti. I teneri “ogni origine” mostrano una buona tenuta e valgono un 185-188 €/t; gli orzi stabili a 170 €/t arrivo; il sorgo recupera altri 3 €/t e sfiora il mais sui 179 €/t arrivo. Oleaginose: flessione della soia che unisce il calo dei prezzi mondiali ed il lieve rafforzamento dell’euro; ancora volatilità sul breve. Nazionale 415 €/t (-2) arrivo, l’estera sui 418 €/t (-2).

 

 

Il commento completo sui prezzi europei e mondiali su Terra e Vita 5/2017 L’Edicola di Terra e Vita

prezzi