Camera e Senato, le ultime notizie

camera-e-senato.jpg

Una settimana di Cronache dal Palazzo (3-7 aprile)

L’articolo Camera e Senato, le ultime notizie è un contenuto originale di Terra e Vita.

CAMERA

 

L’Assemblea di Montecitorio ha approvato e inviato al Senato per la definitiva conversione in legge il decreto che cancella i voucher lavoro. In merito alla controversa questione, il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, rispondendo in Aula a interrogazioni di Baradello (Des-Cd), Pizzolante (Ap-Cpe-Ncd) e Rizzetto (Fdi-An) ha sostenuto che l’intenzione del Governo è di attivare rapidamente il confronto con le parti sociali “al fine di individuare nuove forme di retribuzione per il lavoro accessorio e occasionale”, precisando che si intendono trovare soluzioni specifiche per famiglie e imprese, tenendo conto delle specifiche caratteristiche ed esigenze, nonchè delle specificità di settori come l’agricoltura o il turismo, legati alla stagionalità e alla ciclicità. L’obiettivo – ha aggiunto Poletti – è quello di “costruire un punto di equilibrio efficace” tra da un lato l’esigenza di semplicità e dall’altro della congrua tutela dei lavoratori”. L’esigenza, particolarmente avvertita nel settore primario ove molteplici sono le attività agricole di carattere stagionale, di introdurre nell’ordinamento nuovi istituti che consentano comunque il ricorso a forme di lavoro accessorio allo scopo di disciplinare, anche dal punto di vista previdenziale, le prestazioni regolamentate dalle disposizioni abrogate è stata evidenziata anche nel parere della Commissione Agricoltura sul provvedimento.

Sono usciti dai rispettivi Comitati ristretti e sono quindi pronti per l’esame in Commissione Agricoltura i nuovi testi delle proposte di legge riguardanti interventi per il settore ittico, disposizioni in materia di produzione e vendita del pane e norme in materia di raccolta, coltivazione e commercio dei tartufi freschi o conservati destinati al consumo.

La Commissione Agricoltura ha poi espresso un parere favorevole sul disegno di legge di ratifica ed esecuzione del Protocollo addizionale di Nagoya-Kuala Lumpur, in materia di responsabilità e risarcimenti, al Protocollo di Cartagena sulla biosicurezza, finalizzato a contribuire alla conservazione e all’uso sostenibile della diversità biologica, tenendo anche conto dei rischi per la salute umana.

Sempre in Commissione Agricoltura il sottosegretario per le Politiche agricole Giuseppe Castiglione ha risposto a interrogazioni di Falcone (Pd) sull’impegno del Governo per realizzare una etichettatura di origine del riso e dei prodotti a base di riso e di Bernini (M5S) sulle iniziative per il mantenimento dei livelli occupazionali della società SIN (Sistema Informativo nazionale per lo sviluppo dell’agricoltura).

 

SENATO

 

Via libera definitiva dell’Aula di Palazzo Madama, con il ricorso al voto di fiducia al Governo, al decreto sui nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017. Tra l’altro, il provvedimento stanzia 35 milioni di euro a favore degli allevatori colpiti dal sisma inserito nel pacchetto zootecnia autorizzato dalla Commissione Ue. In particolare per quanto riguarda i bovini viene stabilito un aiuto a capo di circa 400 euro, mentre sono in definizione i dettagli tecnici degli aiuti mirati per ovini e suini. Inoltre, il decreto ha previsto risorse per 340 milioni di euro, per gli anni dal 2016 al 2020, per il rilancio strategico delle filiere.

In risposta a una interrogazione di Bellot (Misto-Fare), il sottosegretario alla Salute Davide Faraone si è soffermato sulle iniziative in atto contro la diffusione della “blue tongue” tra i capi di bestiame in Veneto. Le misure adottate – ha precisato – hanno l’obiettivo di impedire la diffusione della malattia, di determinarne l’effettiva estensione e di risolvere specifiche problematiche, quali il ritorno degli animali dagli alpeggi per motivi di benessere animale.

In Commissione Agricoltura il vice ministro delle Politiche agricole Andrea Olivero ha risposto a una interrogazione di Valdinosi (Pd) sulla pesca del tonno rosso nell’alto Adriatico, con specifico riferimento alla zona di Cesenatico.