Bayer investe sulla biodiversità

AGROFARMACI
TV_13_36_Liam_Condon

«Sostenibilità e innovazione procedono di pari passo». Una regola di vita per Bayer CropScience e per Liam Condon. Nella conferenza stampa annuale dello scorso 5 settembre il nuovo amministratore delegato ha potuto testimoniare l’efficacia di questa strategia. Il fatturato annuo è infatti in crescita (9 miliardi di euro previsti nel 2013, 10 nel 2015) come pure gli investimenti per aumentare la capacità produttiva (2,4 mld per i prossimi 3 anni). «Oggi – ha detto Condon – molte industrie devono fare i conti con la sovrapproduzione. Noi di Bayer CropScience dobbiamo invece affrontare una situazione diversa: l’incremento della popolazione mondiale, i cambiamenti nelle abitudini alimentari e la crescente instabilità climatica incidono sull’approvvigionamento di prodotti alimentari ed è a questi problemi che dobbiamo rivolgere la nostra attenzione».

L’investimento più impegnativo è rappresentato dalla realizzazione a Mobile (Alabama) di un nuovo impianto di produzione dell’erbicida glufosinate ammonio, la cui domanda cresce di pari passo con l’avanzata della resistenza al glifosate .

Ma la soluzione di questi problemi non può essere unica («la diversità è la chiave per un’agricoltura sostenibile»). Per questo Bayer CropScience potenzia il business delle sementi, rafforzando ulteriormente la leadership in colture come riso, orticole, colza e cotone e investendo per assicurarsi quote di mercato nella soia e nel frumento.

Rafforza la capacità di fornire servizi: consulenza in campo, tool diagnostici (la collaborazione con Bayer Pharmaceuticals assicura i migliori kit per individuare la resistenza delle malerbe agli erbicidi), strumenti per potenziare la sostenibilità dell’agricoltura (Phytobac – in foto – è l’unico strumento in grado di bonificare completamente le acque di lavaggio delle botti degli irroratori senza generare rifiuti difficili da smaltire) e la sicurezza per gli operatori (il servizio DressCode inividua i dispositivi di protezione individuale più idonei e il nuovo tappo Easy flow evita qualsiasi contatto con la miscela nel riempimento della botte).

Consolidato anche il nuovo settore dei biologici, dopo l’acquisizione di AgraQuest e Prophyta. «La rete di produzione e vendita – testimonia Lykele van der Broek, membro del consiglio esecutivo – è già integrata e nuovi prodotti biologici affiancheranno Serenade già a partire dal 2015 anche in Italia. Si tratta di soluzioni altamente efficaci, adatte alla produzione integrata, in grado di rispondere alle richieste dal mercato.

E di potenziare la capacità d’innovazione di Bayer».

(*) da Monheim – Germania

Allegati

Bayer investe sulla biodiversità

Pubblica un commento