Bio-On e Sadam, progetto per acido levulinico

TV_1_11_barbabietole-600x400.jpg

Un composto naturale che si ricava da biomasse e il progetto prevede di utilizzare come materia prima co-prodotti della barbabietola da zucchero

L’articolo Bio-On e Sadam, progetto per acido levulinico è un contenuto originale di Terra e Vita.

Parte un progetto per la produzione sostenibile e a basso costo di acido levulinico, uno degli elementi alla base della chimica verde. Bio-On, attiva nel settore della bio plastica e Sadam, controllata dal Gruppo Maccaferri, lavoreranno insieme nei prossimi 3 anni con un budget di 6 milioni di euro per costruire un impianto dimostrativo con capacità produttiva di 5mila t/anno. L’acido levulinico è un composto naturale che si ricava da biomasse e il progetto prevede di utilizzare come materia prima co-prodotti della barbabietola da zucchero. I principali utilizzatori di acido levulinico sono il settore agricolo, farmaceutico e cosmetico, ma questa molecola naturale contribuisce anche alla creazione dei nuovi carburanti ecologici, fertilizzanti e antiparassitari. Inoltre, viene utilizzato nel settore delle plastiche biodegradabili.