Agricoltura24

Il Network

Servizi

Ricerca

Cerca powered by Google

Login

L'esperto risponde a cura di Terra e Vita

Acquisto trattore

Sottotitolo Chiarimenti in merito all'obbligatorietà della targa
Domanda

Ho letto la risposta “all’impiegato metalmeccanico e apertura P. Iva” del 22/9/2011, dove dite che per l’acquisto di un trattore non è necessario la partita iva.
Ho un piccolo pezzo di terra e vorrei comperare un trattore usato da privato a privato, ma alla motorizzazione per il passaggio mi chiedono la partita Iva.
Sono andata alla agenzia delle entrate, dove dicono che per l’acquisto di un trattore uso privato non serve.
Serve solo per aprire un’attività agricola. Cosa devo fare? Io il trattore lo voglio comperare.
Gradirei ricevere un consiglio.

Risposta

Quello che le hanno detto è paradossalmente vero. Infatti un privato consumatore che a livello Hobbystico acquista un trattore da un rivenditore può acquistarlo tranquillamente (senza la partita iva) non può però iscriverlo all’UMA in quanto per tale iscrizione è necessario l’uso agricolo (l’uso da parte dell’impresa agricola).
Ritengo tra l’altro che oltre alla p. Iva sia anche necessaria l’iscrizione al registro delle imprese ed in tale senso è orientata anche la Motorizzazione Civile.
Se Lei usa il trattore solo in campagna senza transitare sulle pubbliche strade non è un problema Lei acquista la macchina nuova dal rivenditore e non la targa.
Usa quindi il trattore come se fosse una macchina da cantiere e non un mezzo agricolo.
Nel caso acquisti una macchina usata dovrà procedere alla restituzione delle targhe prima dell’acquisto e dell’uso in campagna.
Non è ammesso però con tale mezzo il transito sulle strade in quanto il codice della strada lo riserva ai soli mezzi agricoli.

Autore Luciano Boanini
Data 15/04/2012
Tagnormativa